Utente
Spett.Le Mecicitalia,
qualche giorno fà ho avuto (come spesso mi capita) una defecazione difficoltosa (feci dure e di calibro consistente). A fronte di ciò, ho avvertito dolore nella zona anale con conseguente striatura di sangue rosso vivo nelle feci. Circa sette anni fà, ho avuto un episodio analogo dove comparivano però piccole tracce di muco oltre a segni ematici sempre di colore rosso vivo. Al tempo effettuai un retto-colonscopia e gli esiti furono tutti negativi. la sintomatologia venne attribuita ad una temporanea infiammazione del colon (C'è da dire che sono un soggetto ansioso, ho sofferto di attachi di panico e soffro di colito con base ansiosa). Ora, pochi giorni fà, ho avuto appunto il sintomo descritto ad inizio e-mail, ma senza muco. Piccole tracce ematiche di colore orsso vivo e sempre senza muco, sono continuate anche in questi giorni, sempre a fronte di feci disidratate e dure. Ieri mi sono recato dal mio medico curante il quale dopo una indagine nella zona anale, comprensiva di esplorazione rettate (manuale), ha escluso la presenza di masse tumorali nel retto così come di emorroidi. Mi ha relativamente tranquillizato dicendo che un sanguinamento del genere non è generalmente proprio di emorragie del tratto alto dell'intestino poichè in questo caso, si avrebbe sangue misto alle feci e non presente nelle pareti esterne (lui ha definito la cosa con il termine "feci verniciate"). Così come ha escluso la presenza di masse interne all'ano. Può essere che la durezza delle feci abbia provocato delle lesioni all' interno dell'ano ? Dopo la defecazione non ho sintomi come bruciore, dolore e via dicendo. Faccio una vita molto sedentaria, e come detto prima, sono un soggetto molto ansioso con perenne attenzione su quanto accade al mio corpo (ipocondriaco). Concludendo Rimango in attesa di un Vostro parere.
SalutandoVi.
Marco B.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Le indicazioni date credo siano corrette, tuttavia un sanguinamento richiede sempre l' identificazione quanto piu' possibile certa della sede del sanguinamento in modo da programmare un' eventuale terapia.Una visita chirurgica potrebbe orientarla nella giusta direzione. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it