Utente 310XXX
Salve,
è da dicembre scorso che soffro di un senso di nausea fastidiosissimo che mi toglie la voglia di far tutto perchè è sempre presente e non mi abbandona mai. All' inizio ho provato con il plasil ma il sintomo persisteva così mi sono rivolta al mio medico curante che mi diede una cura con peridon ma anche con quello non ho avuto alcun sollievo. Successivamente ho cominciato ad accusare anche bruciore così mi ha aggiunto riopan. Ho continuato la cura ma comunque non ho avuto i risultati sperati. Disperata mi sono rivolta ad una gastroenterologa a cui ho portato esami del sangue, esami del fegato, ecografia alla tiroide e ecografia addominale completa. Siccome da tutti gli esami non risultava niente di anomalo ha ipotizzato che le cause del mio malessere fossero psicosomatiche così mi ha prescritto una cura con farmaci omeopatici (kemidren e vc-15). Neanche con questa cura ho avuto risultati. Ha sostituito la cura con lansoprazolo ed estratti di 7 fiori tra cui quello di Bach. Niente da fare, ho avuto sollievo solo per quanto riguarda il bruciore ma la nausea persisteva. Per completezza ho fatto una gastroscopia in sedazione, quindi ho dovuto ripetere gli esami del sangue e in aggiunta ho dovuto fare elettrocardiogramma e radiografia all'addome. Tutto negativo compresa la biopsia. Ho provato anche a prendere varie tisane compreso il decotto allo zenzero ma sembra che la nausea proprio non mi voglia abbandonare. Purtroppo mi mette molto a disagio soprattutto quando devo uscire perchè so che c'è e di conseguenza non riesco a ritrovare la mia tranquillità visto che ho paura di sentirmi male tra i miei amici e per strada (come è successo ieri sera). Cosa mi consigliate di fare? Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La nausea è un sintomo aspecifico, non sempre di facile interpretazione.
Mi sembra sia stata adeguatamente indagata.
Quando ha fatto la gastroscopia sono state anche fatte biopsie specifiche per Helicobacter pylori?
Purtroppo, dopo adeguate indagini, in un certo numero di casi il sintomo resta non giustificato e sono allora utili tentativi terapeutici tipo quelli che ha fatto.
Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 310XXX

Si sono state fatte anche analisi per verificare la presenza dell'helicobacter pylori ma risulta assente. E' possibile che si tratti di un'intolleranza alimentare o di un problema ormonale?

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Improbabile.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4]  
Dr. Luigi Stella

28% attività
8% attualità
16% socialità
PADERNO DUGNANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Buonasera,

Fra i rimedi naturali per la nausea hanno maggior efficacia la camomilla e lo zenzero.
La camomilla può assumerne una tazza la mattina ed una alla sera, lo zenzero, che Lei ha già provato come decotto, provi invece ad usarlo al posto del sale per condire verdure cotte e crude, carne e uova e pesce.
Usi pure lo zenzero secco ma lo usi con abbondanza.
Beva parecchia acqua meglio se temperatura di 4-5 C°.
Se la pressione tende ad essere alta (max>140 e min >90) ed il polso lento (bradicardia FC< 60 a riposo) faccia una TAC encefalo.
Se non ha questi valori pressori, si tratta come già osservato dal suo Medico di una forma di ansia cronica. I migliori rimedi sono un esercizio di media entità (camminare velocemente o andare in bicicletta) per almeno 30 min al giorno o/e qualche seduta di training autogeno.
Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
info@sollievo.center

[#5] dopo  
Utente 310XXX

Buonasera,
attualmente proprio per l'ansia la dottoressa dalla quale sono in cura mi ha consigliato una cura con samyr 200 e delle gocce omeopatiche (r14) da prendere tre volte al giorno, inoltre faccio uso anche di valeriana. Per adesso però ancora non ho avuto risultati ed è per questo che non penso sia una causa psicologica. Siccome non me la sento di escludere niente, aggiungo che spesso soffro di mal di testa e dolori cervicali... potrebbe essere quella la causa del mio malessere? Ho letto che la cervicale porta nausea, vomito e reflusso gastroesofageo...

[#6]  
Dr. Luigi Stella

28% attività
8% attualità
16% socialità
PADERNO DUGNANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Buonasera,
l'artrosi cervicale con cervicalgia può essere causa di nause e cefalea. Ma anche la cefalea, se è primaria può dare nausea.
Invece di pasticciare con tanti farmaci, segua il mio consiglio: esercizio fisico e training autogeno.

Cordiali saluti
Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
info@sollievo.center

[#7] dopo  
Utente 310XXX

Buongiorno dottore,
grazie per le risposte. In quanto all'esercizio fisico quale mi consiglia di fare?
Per il training autogeno, ho l'impegnativa per fare terapia all'asl, ma posso esprimere preferenze per richiedere uno psicologo specializzato in questo campo?

[#8]  
Dr. Luigi Stella

28% attività
8% attualità
16% socialità
PADERNO DUGNANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Buongiorno,
Il miglior esercizio per l'ansia cronica è passeggiare a passo veloce per 30 min al giorno.
Il training autogeno, una volta appresa la tecnica, può tranquillamente farlo a casa sua dedicando almeno 20 min ogni due giorni.

Cordiali saluti
Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
info@sollievo.center