Utente
Salve,
Qualche giorno fa ho fatto una visita specialistica da un gastroenterologo/ epatologo dopo aver avuto dei disturbi allo stomaco, nello specifico bruciore di stomaco accompagnato da nausea, spesso e volentieri stomaco chiuso e dolore al fianco destro svanito dopo qualche ora grazie alla borsa dell'acqua calda posizionata proprio sul punto dolorante. Dopo la visita e il colloquio col medico il responso è stato che non ho nulla se non una forte emotività che somatizzo a livello intestinale e per qsto quando sono nervosa o ansiosa mi viene subito la nausea mi si chiude lo stomaco e a volte brucia. A quanto pare ho l'intestino pieno di aria prorogò perché inconsciamente ingurgito più aria del normale. Per combattere il problema mi ha prescritto 12 gocce di Valpinax da prendere tutte le mattine per 3 mesi. Ho letto che si tratta di un antispastico con dentro una bassa percentuale di tranquillante. Volevo chiederle se fa male prendere questo farmaco dato che per adesso non ho alcun tipo di disturbo psicosomatico o comunque in forma molto leggera e se proprio col fatto che per adesso non ho ne mal di pancia ne bruciore di stomaco e ne nausea il farmaco al posto di farmi del bene peggiora la mia situazione. Anche se il dosaggio è molto basso rispetto agli standard di riferimento potrei avere ugualmente dipendenza fisica e psichica? La ringrazio in anticipo per l'attenzione. Sono abbastanza spaventata perché sempre restia nel prendere farmaci che fanno parte di questa categoria ma mi è stato detto che avrò nel tempo dei miglioramenti visibili. Io lo prendo da 2 giorni ma non ho visto nessun cambiamento.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Oltre 30 giorni l'ansiolitico dà dipendenza.
L'antispastico nel lungo periodo può dare stipsi.
I "bruciori" fanno pensare al reflusso!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
salve dottore la ringrazio per la risposta tempestiva!
Dalla visita è risultato che i "bruciori" di stomaco come il resto dei disturbi dipendono soltanto da una questione psicosomatica infatti non appena mi rilasso scompaiono dopo poco.
Volevo sapere se questo farmaco seguendo la cura in maniera costanza possa ovviare al mio problema e risolverlo. Le sto provando davvero tutte ma con scarsi risultati

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Il suo problema è controllare la sua ansia
e tale terapia difficilmente potrà consentirlo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it