Utente 506XXX
Gentili dottori,

ho eseguito un breath test al lattosio risultato positivo (dopo anni di crampi intestinali, gonfiori pazzeschi e diarrea).
Ho eliminato per due anni il latte, e nel frattempo ho eseguito una gastroscopia per difficoltà di digestione, vomito quasi quotidianamente, . . . dalla quale risultano: cardias beante, ernia iatale, reflusso, gastrite, piloro beante. Il tutto trattato con un gastroprotettore per un anno.
Eliminando il latte, i sintomi intestinali erano spariti, ma dopo l'anno di ipp (in conseguenza o meno non sta a me valutarlo) sono tornati, seppure con intensità minore.
Con l'ipp sono spariti tutti i sintomi più evidenti, mi restano a volte un po' di reflusso (di notte mi capita di svegliarmi con tachicardia, senso di oppressione/ansia) e un po' di difficoltà di digestione.
Soffro di Hashimoto da molti anni, ma con la terapia sto benissimo.
Dopo l'anno di ipp, come dicevo, ho ricominciato ad avere incredibili gonfiori intestinali; in più, stanchezza (molta), mal di stomaco (lieve), fatica a digerire (qualche volta) e difficoltà a prendere peso (seguita da una nutrizionista, sono passata da 48 a 50 chili).
Dagli esami del sangue risultano diverse carenze (vitamina D e B12 bassissime, acido folico carente, anemia.. . ) e la gastroenterologa da cui mi sono recata ha ipotizzato un malassorbimento e mi ha prescritto un breath test al lattulosio. Ecco i valori:

0H2 7 0CH4 3
30H2 7 30CH4 3
60H2 25 60CH4 7
90H2 50 90CH4 10
120H2 86 120CH4 13
150H2 108 150CH4 15
180H2 80 180CH4 12

Esiste una terapia, posso fare qualcosa? come posso interpretare questo referto al di là di "positivo" come scritto sotto ai valori? Il medico di base mi ha prescritto, in relazione al bt al lattulosio, un integratore che aiuta a digerire il lattosio (però io non assumo assolutamente lattosio), quindi non riesco a capire cosa devo fare per il risultato: nulla?

Grazie mille e buona giornata

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lattosio e lattulosio non hanno alcuna cosa in comune quindi l'integratore prescrittole NON HA ALCUNA UTILITA'!!!
Deve fare terapia per SIBO.
Si rivolga adun gastroenterologo per il trattamento.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Gentile dottor Bacosi,

la ringrazio per la celere risposta. Forse il medico di base si è confuso e per ciò mi ha prescritto qualcosa per il lattosio. Avevo letto su internet della sibo e che di solito si tratta con antibiotici specifici, ma non mi permetterei mai di scavalcare un medico solo per aver letto qualcosa online. Tornerò di nuovo dalla gastroenterologa; mi ero rivolta al medico di famiglia per evitare un'ulteriore visita a pagamento, ma i soldi per la salute sono sempre ben spesi e quindi andrò al più presto.

Le auguro una buona giornata.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
mi aggiorni se le fa piacere!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 506XXX

Gentile Dottore,
la gastroenterologa da cui mi sono recata mi ha prescritto un antibiotico intestinale (rifaximina) da 200mg da assumere nel seguente modo:
2 cp a colazione, 2 cp a pranzo, 2 cp a cena
per 10 giorni, poi una settimana di fermenti lattici.
Ho iniziato oggi la terapia e dovrei vedere miglioramenti, così mi ha detto, tra circa un mese
cordialmente