Utente 393XXX
Gentilissimi dottori,

Avverto da un po’ di tempo delle tachicardie e delle extrasistoli che sopraggiungono dopo i pasti, soprattutto se abbondanti.
Quando accade mi sento proprio appesantito e ho anche una sorta di affanno.
In alcuni casi inoltre sento vari borborigmi e vedo proprio la pancia gonfia!

Ho effettuato vari controlli cardiologici tra cui ECG, Holter 24 ore, Ecocolordopoler e test da sforzo dai quali non è risultato nulla di anomalo!

Inoltre soffro di reflusso laringo faringeo e adesso sto facendo cura con Peptazol al mattino più Perido Natural forte prima dei pasti e digerfast compresse masticabili dopo.


Voglio precisare che tali episodi vengono accentuati se mi trovo in una situazione che mi crea forte ansia!

Le mie domande sono queste:

- È possibile e frequente il presentarsi di extrasistoli dopo i pasti?

- Ho notato che le extrasistoli partono più facilmente in alcune posizioni (se mi chino o se mi metto sul fianco destro o anche se faccio un respiro profondo), come se ci fosse un qualcosa di meccanico ad attivarle, non so come spiegarlo! È possibile tutto ciò?
Potrebbe essere il segno di un’ernia iatale?

- Spesso tali episodi si accompagnano a numerose eruttazioni che tendono a migliorare la situazione, potrebbe trattarsi di iper distensione del fondo gastrico?


Vi ringrazio in anticipo augurandovi una buona serata

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Quadro compatibile con la sindrome gastro-cardiaca di Roemheld:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-sindrome-gastro-cardiaca-roemheld.html

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Gentilissimo Dottor Cosentino,

La ringrazio tantissimo per la risposta e le dico che La stimo tanto, ho letto suoi articoli e visto vari video ed interviste su YouTube!

Avevo già letto anche l’articolo da Lei linkato e lo ritengo davvero utile.

Posso chiederLe degli ulteriori accorgimenti per poter evitare o limitare tale fenomeno? Ho perso molto peso nell’ultimo anno a causa di questo ed altri problemi (Ansia e attacchi di panico) e adesso devo assolutamente riprendere qualche chilo.
Con la cura prescrittami dal mio gastroenterologo sto ottenendo dei benefici e soprattutto sembra che non stia più perdendo peso, ma appena mangio un po’ più del dovuto ritorna il problema!
Non riesco più a mangiare come prima, e questo capisce che è un problema per me che ho bisogno di mettere su un bel po’ di chili!

Secondo lei il problema è accentuato anche dal fatto che negli ultimi mesi ho limitato rispetto a prima l’assunzione di cibo e ora il mio organismo ha bisogno di riabituarsi?

Mi conferma di poter stare comunque tranquillo durante tali episodi?

La ringrazio e Le auguro nuovamente una buona serata,

Cordiali Saluti