Utente 121XXX
Buongiorno,
ho letto su diversi siti, anche su questo sito, che la colonscopia non è una procedura sicura.

Ma non sto parlando dei rischi presenti in qualsiasi procedura invasiva, ma del processo di sterilizzazione.

Ci sono alcuni articoli su internet, ed uno anche su questo sito, dove si parla di questa procedura come a rischio contaminazione.

In un altro sito si dice che il colonscopio viene appena disinfettato e non sterilizzato.

Ora considerando che ci sono ospedali nella mia zona infestati dal batterio killer new dehli e quindi la contaminazione può essere mortale, io chiedo due cose
1) E' vera questa cosa, cioè che i colonscopi non sono sterilizzati a dovere?

2) ci sono alternative diagnostiche altrettanto valide ma sicure dal punto di vista igienico?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La colonscopia è una procedura SICURA, ovviamente se vengono rispettate le regole di una corretta disinfezione avanzata (non sterilizzazione, che non esiste in endoscopia flessibile) che avviene con opportune macchine lavalendoscopi.

Come alternativa alla colonscopia tradizionale esiste la COLONSCOPIA ROBOTICA Endotics, con strumento monouso, in confezione sterile.

https://www.endoscopiadigestiva.it/endoscopia_digestiva/colonscopia-robotica/

https://www.medicitalia.it/news/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6904-colonscopia-robotica-2017.html


Cordialmente

Felice Cosentino, Milano






.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 121XXX

La ringrazio dottore e Buona Domenica . Ne approfitto, quando può, per alcune domande.
1) Mi piacerebbe la robotica ma ho letto che costa 1200 euro alternative più economiche per casi non urgenti non ci sono?

2) Il paziente come fa a sapere se nella struttura è stato svolta una corretta disinfezione (visto che può esserci il contatto di sangue e vista la diffusione suddetta del batterio in Toscana) ?

3) La colonscopia senza sedazione è sempre insopportabile come dolore? Ha dei vantaggi?
Ho come la sensazione che da sveglio mi accorgerei se stessero facendo un danno o rischiando di perforare l'intestino, mentre dormendo no

Grazie Mille

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
1) Purtroppo i costi della robotica si aggirano su quella cifra

2) Tutte le strutture che eseguono procedure endoscopiche devono attenersi a certi standard qualitativi, compresa la corretta disinfezione degli strumenti. Ad ogni modo lei può chiedere alla struttura la modalità di disinfezione (che poi dovrà essere riportata sul referto endoscopico).

3) La colonscopia può essere eseguita anche senza sedazione, ma non è possibile prevedere il livello di sopportabilità del paziente. La sedazione consente una migliore qualità della procedura: il paziente non ha dolore e il medico lavora meglio. E si corrono minori rischi.....
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 121XXX

Dottore la ringrazio per la precisione io ho come sintomi un lieve stimolo a defecare (senza dolore o spasmo) da 10 giorni che aumenta dopo i pasti, solo questo ed un po' di meteorismo. Nient'altro. Sempre andato di corpo regolarmente, anche troppo. Mia madre soffre di colon irritabile, io forse, non so.
Da sempre e specie nei giorni scorsi avevo esagerato con le fibre legumi cereali integrali ecc. Ed è un periodo un po' stressante.
La visita ha riportato anoscopia negativa ma con una contrazione paradossa da indagare con manometria anorettale e trattare con una eventuale riabilitazione pelvica successiva. Già con una supposta di asacol è migliorato molto lo stimolo e compare solo a tratti con un po' di aria. (Sto integrando anche Colilen per sospetto colon irritabile )
Preciso che Io soffro da qualche anno di disturbi urinari di vario genere, di fastidio alla prostata (nel retro), specie a stare seduto, anche se alla visita urologica era normovolume. Non so se potrebbe entrarci.
Appena preso l'Asacol (e Colilen) è diminuito sia il sintomo a defecare sia il fastidio alla prostata, quindi sto meglio.
Non so se posso fare eventuale colonscopia prima di Gennaio inoltrato.
Può andar bene, considerando i sintomi?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si, la può fare a fine gennaio.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it