Utente 579XXX
Salve dottori, vi spiego il mio caso sperando in un indirizzo guida sul da farsi.
Ho 33 anni, due anni fa' a giugno 2018 a seguito di problemi intestinali e un esame di sangue occulto delle feci positivo, mi sono sottoposto ad una colonscopia.
L'esito e'.
stato il riscontro alquanto preoccupante di un polipo sessile adenomatoso, preoccupante vista la mia giovane eta', di dimensioni di 3mm, asportato.
Per dovere di cronaca mi fu riscontrato anche una larva di nematode incistata nell'intestino, parassita che ho debellato penso con diverso cicli di vermox e combatrin e che secondo il mio gastroenterologo, era la causa dei miei dolori intestinali.
Bene, ad oggi, due anni dopo, la mia situazione intestinale non e' affatto migliorata.
I sintomi sono i seguenti: gonfiore addominale molto invalidante improvviso, fitte sotto l'ombellico, anse intestinali distese e assottigliate risultate da una ecografia, feci chiare non formate da ormai anni, diarrea, bruciore nella defecazione.
Ho fatto anche un test per la celachia, risultato negativo.
Tutti questi sintomi ad oggi sono drasticamente peggiorati, destandomi non poche preoccupazioni.
Secondo il vostro parere puo' essersi riformato un polipo adenomatoso che mi dia' questi sintomi?
in caso di un nuovo risultato di sangue occulto positivo, mi consigliate di rifare velocemente una colonscopia?
Quale puo' essere la causa dei miei sintomi e puo' secondo voi, con un polipo sessile adenomatoso di quelle dimensioni, essersi formato un cancro ed essere la causa di questi sintomi?
Da parte di madre mia nonna e la mia bisnonna sono entrambe morte verso i 70 anni di cancro al colon.
Aspetto una vostra gentile risposta sul da farsi.
Ho molta paura sono onesto per il riscontro di quel polipo adenomatoso ormai due anni fa, vorrei evitarmi nuovamente la colonscopia ma ho il timore sia necessaria.
Grazie in anticipo per le vostre risposte.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I polipi non danno sintomi.
Ovviamente dovrà ripetere una colonscopia di controllo.
I suoi disturbi possono essere intestino irritabile oppure una SIBO (infezione batterica del tenue).
Ha fatto ricerche in tal senso?
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 579XXX

Quindi dottore mi conferma che nonostante io ho fatto un anno e mezzo fa' una colonscopia, se durante le analisi di sangue occulto che faro' questa settimana l'esito sara' positivo ( cosa che temo dal colore che va dal quasi arancione al nero delle feci ) devo rifarla velocemente.
Ma con un polipo trovato in quella data, alla mia eta', onestamente quanto sono a rischio di sviluppare un cancro al colon nella mia vita? Posso essere definito un elemento a rischio?
Per quanto riguarda la sintomatologia si e' ipotizzato per l'appunto un intestino irritabile, ma non pensavo potesse arrivare a tali livelli.
Un ultima domanda: se soffrissi di patologie come morbo di Chron, dall'esito della precedente colonscopia mi sarebbe stato diagnosticato giusto?
Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lasci perdere la malattia di Crohn.
Ovviamente per familiarità ha un rischio più alto della media.di chi non ha familiarità.
La prossima colonscopia la deve fare a 3 anni dalla prima.
Ci sono polipi e tumori che non danno sangue occulto.
Le consiglio confutare la sua ansia o condurrà una vita da malato pur essendo sano.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 579XXX

Guardi al di fuori dei miei timori, timori dovuti al ritrovamento di quel polipo adenomatoso, io non so onestamente piu' che accertamenti fare per stare meglio. Analisi del sangue perfette ma con un riscontrato male assorbimento, non sono celiaco perché ho fatto il test. Non sono allergico al lattosio. Ho un fortissimo dolore alla schiena bassa che io ricollego al mio problema intestinale, ieri sera dopo una normalissima cena il mio stomaco si e' gonfiato a livelli indecenti e non e' la prima volta che succede. Mi ero dimenticato di dire che giugno scorso, quindi un anno dopo la colonscopia, avevo effettuato per i miei stessi problemi una risonanza magnetica con metodo di contrasto all'intestino e stomaco. Nessun problema riscontrato. Onestamente non so' cosa mi provoca questi problemi che stanno diventando invalidanti. Soprattutto il gonfiore improvviso dopo i pasti. Sono letteralmente pieno d'aria. Che altro posso fare?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Malassorbimento?
E come è stato diagnosticato???
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 579XXX

Dalle ultime analisi del sangue fatte. Ora non le ho davanti ergo non ricordo il valore in questione, ma avevo un unico valore fuori norma che riconduceva secondo il mio medico di base al malassorbimento.

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi faccia sapere
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente 579XXX

Guardi i valori fuori norma che avevo perche' comunque risalgono ad un anno fa' sono:

MCH contenuto globulare medio a 32,6 con valori di riferimento 26-32.

L'EIPSTEIN BARR a 178.

Citolomegavirus anticorpi a 157.

Gli altri valori sono nella norma.
Credo che il mio medico si sia sbagliato.

In ogni caso questi sono i sintomi e se il polipo e' asintomatico sempre che ci sia, non so' che altro io possa avere.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ovviamente il suo medico ha lavorato di fantasia.
Ha fatto il test per la SIBO?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente 579XXX

No, nessuno me lo ha mai indicato. Nemmeno il gastroenterologo che mi ha fatto la colonscopia. In che consiste? Mi aveva solo paventato l'idea del'intestino irritabile ma onestamente non so'.su che basi. Soffro di questi problemi da quando ho avuto quel parassita, prima no.

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La SIBO è una contaminazione batterica del tenue che si manifesta con i suoi sintomi.
Deve eseguire un breath test al lattulosio.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente 579XXX

La eseguiro'. Grazie. La tengo aggiornata.

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
bene!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia