Utente
Buongiorno, è dall altro ieri che sto passando le pene dell inferno a livello psicologico.

L'altro ieri sono andata in bagno e sulla carta igienica ho trovato una piccola striscia rosea di sangue, e idem stamattina.
Queste piccole striscie sono dell ordine di pochi mm, tanto che per notarle devo osservare bene la carta igienica, questo vizio scrupoloso ormai lo ho da mesi vista la mia ossessione della quale non riesco a liberarmi delle ibd.
A gennaio un ge primario attraverso un'esplorazione rettale mi ha riscontrato delle emorroidi e l ultimo sanguinamento l ho avuto il primo febbraio fino ad oggi.
Sono troppo preoccupata, perché le emorroidi sono state trovate mesi fa e ora non so a cosa possa essere dovuto il sangue.
Nella mia testa mi vedo già attaccata alla flebo per un possibile crohn o rcu... Mi sento male, a volte ho fastidi al basso ventre e impazzisco ogni volta...
Stavo uscendo dal vortice di quel terrore ma l'altro ieri a causa del sangue ci sono rimpiombata... Vorrei ancora andare dal ge ma i miei si sono stufati della mia ipocondria e io voglio troppo fare almeno una rettoscopia... Ho troppa paura vi prego... L altro ieri dopo aver visto sangue ho avuto una crisi di pianto durata un giorno intero e sembravo una matta, tanto che il mio ragazzo doveva tenermi ferma

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Cerco anch'io di tranquillizzarla. Era già stata una piccola emorroide interna. Come è noto, le vene emorridarie possono " sgonfiarsi " e poi tornare turgide e perdere gocce di sangue. Nulla di importante. Presumo che abbia già provveduto ad applicare qualche pomata, magari su consiglio dello stesso farmacista. Certo, se vuole essere matematicamente sicura, può farsi prescrivere dal suo medico una retto-sigmoidoscopia, senza fretta.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celere risposta. Giuro la vorrei fare anche io, visto che ormai sono OTTO MESI che ho paura di avere una ibd, soprattutto il crohn, visto che scariche diarroiche vere e proprie con sangue non ne ho mai avute.
Ho fatto due ecografie delle anse intestinali, di cui una presso un ge primario che ha esaminato attentamente l'ultima ansa ileale (vista la mia immensa paura di avere il crohn) dicendomi che è tutto a posto e assolutamente mi ha sconsigliato la colonscopia anche per aver chiarito l'origine delle piccole e sporadiche perdite ematiche prescrivendomi antrolin. Io problema è che io non mi sono mai tranquillizzata avendo letto su forum vari delle cose aberranti... Poi col passare del tempo, anche grazie all aiuto di ansiolitici e svagandomi, vedendo che i fastidietti vari ecc ecc stavano mano a mano passando mi sono rasserenata, mi era ritornata la voglia di vivere e la depressione scomparsa, con qualche e ricaduta di crisi psicologica magari per un episodio di feci molli o fitte di qualche secondo al basso ventre, ma tutto sommato credevo di essere sana o per lo meno mi stavo autoconvincendo.... Poi niente... L'altro ieri il declino e il buio totale...
Cosa ne pensa?

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No capisco il suo pessimismo. Non ha alcun sintomo riferibile a un Crohn, ma ritiene di avere la malattia. Penso che lei - con una adeguata terapia antidepressiva ( che però deve prescrivere il suo medico ) potrà avere una vita tranquilla.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio!
Lo spero davvero perché convivere con questa incessante paura dove ogni movimento intestinale per me significa crohn è a dir poco devastante :(

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non so come le sia venuto in mente il Crohn. Cerchi di dimenticarlo. E - come già ci eravamo detti - parli con il suo medico a proposito di una terapia antidepressiva. Non può continuare a vivere così.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Sarà fatto, la ringrazio di cuore :)

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prego, auguri.
Prof. alberto tittobello