Utente
Buongiorno
Sono una ragazza di 29 anni, avevo chiesto un consulto a maggio (sezione medicina generale) perché, da inizio anno, continuo a perdere peso senza motivo apparente, sono sempre stata un persona che tende ad ingrassare non a dimagrire.

Sono passata da 68kg a 59 kg attuali e continuo a calare, h 168 cm.
Mangio regolarmente di tutto, le feci sono abbondanti non diverse solo un po' sull'arancione.
Non ho particolari dolori all'addome ma alle volte ho dei dolori lombari.


Ho fatto diversi esami gli unici esami alterati sono calprotectina, gamma globuline, albumina e cortisolo.


Oggi sono andata da un gastroenterologo questo quello che ha diagnosticato: addome piano, trattabile, dolente in FID ove si apprezza una tumefazione palpabile, non peritonismo.

Si consiglia di programmare alla luce degli esami e dell'obiettività ecografia con studio delle anse intestinali+ ripetizione della calprotectina fecale.
Se alterate valuteremo programmazione di colonscopia e gastroscopia (ho qualche problema di gastrite che non passa)

Quello che mi lascia perplessa sono le tempistiche del SSN visto che la dottoressa mi ha dato l'ecografia come priorità P e l'appuntamento sarà quindi tra qualche mese, con un dottore che lei stima molto.
Mi conviene andare da un privato per fare prima?


La dottoressa dice che c'e' una tumefazione, il che non e' preoccupante vista la perdita di peso?


Riporto l'esito degli esami che ho fatto
FECI RICERCA SANGUE OCCULTO negativo

CALPROTECTINA FECALE 159, 00 effettuata 29/05/2020
Valori di riferimento
< 50 Negativo
50-200 Infiammazione moderata.

Si consiglia nuovo controllo > 200 Positivo

Sono andata dal ginecologo (per altri motivi) e mi ha fatto fare: ORMONE ADRENOCORTICOTROPO, testosterone libero, DEIDROEPIANDROSTERONE SOLFATO (DHEA-S), LDH, tutti negli intervalli di riferimento mentre
CORTISOLO 26, 13 4, 30 - 22, 40

Gli esami ESAMI DEL 20/05/2020 sono nel mio consulto precedente (non posso inserire più' di 3000 caratteri)

Infine due anni fa avevo fatto accertamenti per celeachia e intolleranza a lattosio che erano risultati negativi.

Cosa mi consigliate di fare visto che sono mesi che questa storia si trascina?

Mi piacerebbe una vostra opinione sulla mia situazione e sugli esami di approfondimento proposti dalla dottoressa.

Sono molto perplessa e un po' preoccupata.

Grazie mille e buona serata

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non credo che vi sia ragione di preoccuparsi. Credo che si tratti di una formazione benigna, tuttavia, se può anticipare l' ecografia stiamo tutti più tranquilli.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta.
Sono riuscita a prenotare l ecografia per il 15/07 con il dottore consigliato dalla mia gastroenterologa.
Per la sua esperienza e' meglio se anticipo l'ecografia andando in uno studio di una stimata ecografista della mia città oppure fare l'ecografia il 15 in ospedale e' la scelta migliore?
Grazie mille e buona giornata

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, aspetti pure quella data. Non vada a spendere soldi inutilmente.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
Ho fatto gastroscopia e clonscopia con biopsia.
Mi potrebbe spiegare cosa significa follicoli linfoidi iperplastici e aggregato linfoide e linfocitosi intraepiteliale.
Lei quali esami farebbe adesso?
Le allego solo l'anatomia patologica perché sia gastroscopia che colonscopia erano nella norma.
Ho fatto anche la ecografia delle anse intestinali dove erano risultati dei linfonodi inguinali reattivi e colite dove sentivo male addome basso a dx e nient'altro.
Grazie e buona giornata

MATERIALE INVIATO:
A: Duodeno II porzione: da A a D nella norma B: Stomaco (Antro)
C: Stomaco (Angulus)
D: Stomaco (Corpo)
DESCRIZIONE MACROSCOPICA:
A: 4 frammenti. B: 2 frammenti. C: 1 frammento. D: 2 frammenti.
Il materiale è stato incluso in toto ed esaminato su sezioni semiseriate colorate con Ematossilina-Eosina. La ricerca di batteri Helicobacter-simili è stata condotta con la colorazione di Warthin-Starry.
DIAGNOSI:
Lembi di mucosa duodenale ad architettura dei villi conservata con flogosi cronica, aggregato linfoide e linfocitosi intraepiteliale (A).
Lembi di mucosa gastrica di tipo transizionale esenti da patologie di rilievo (B-C).
Lembi di mucosa gastrica di tipo ossintico esenti da patologie di rilievo (D).
Ricerca batteri Helicobacter-simili: negativa.
ANALISI IMMUNOISTOCHIMICA:
CD3/CD8 (A): linfociti T intraepiteliali>30/100 cellule epiteliali.
COMMENTO:
Il quadro morfologico mostra una linfocitosi intraepiteliale in sede di duodeno, gia' riscontrata nel precedente esame istologico (cfr es ist n. 1001409), anche se di minore entita'.
Importante escludere una celiachia o patologie glutine-correlate ed eventuali ulteriori approfondimenti clinici per escludere altre cause, tra le quali patologie autoimmuni o overgrowth batterico.

MATERIALE INVIATO:
A: Intestino (Ileo): nella norma
B: Colon (Cieco): nella norma
C: Colon (Ascendente): nella norma D: Colon (Trasverso): nella norma E: Colon (Discendente): nella norma F: Sigma: nella norma
G: Retto: nella norma
DESCRIZIONE MACROSCOPICA:
A: 4 frammenti e un minutissimo frustolo. B: 2 frammenti.
C: 2 frammenti.
D: 2 frammenti.
E: 2 frammenti. F: 2 frammenti. G: 2 frammenti.
Il materiale è stato incluso in toto ed esaminato su sezioni semiseriate e colorate con Ematossilina-Eosina.
DIAGNOSI:
Lembi di mucosa del piccolo intestino comprendenti follicoli linfoidi iperplastici (Placche di Peyer) (A).
Lembi di mucosa del grosso intestino privi di modificazioni strutturali di rilievo con aggregati linfoidi (B-C-D-E-F-G).