Utente
Buongiorno, sono una donna incinta all'ottava settimana con difficoltà ad evacuare dall'inizio della gravidanza.
Il 5 luglio sono stata in pronto soccorso a causa di un dolore nella fossa iliaca sinistra la cui causa secondo il medico risiedeva nel corpo luteo molto grande e nella stipsi che riferivo (all'epoca non andavo di corpo da 3 giorni).
Mi dimettono dopo avermi fatto un clistere (nessun effetto) e con una cura da fare (4 bustine di macrogol il primo giorno e due bustine i giorni a seguire+lactoflorene).
Il giorno dopo probabilmente grazie al clistere del giorno prima riesco ad evacuare pertanto non procedo con la cura.
Passano i giorni e fino a qualche giorno fa non mi rendo conto che praticamente non sono mai andata in bagno come si deve, le pochissime feci che ho prodotto in questi due giorni sono state due palline durissime che ho fatto fatica ad espellere.
Sotto consiglio del mio ginecologo ieri ho fatto un clistere (io poi ne ho fatti due) che hanno sortito l'effetto di un po di diarrea e poi stop.
È come se sentissi a livello dell'osso sacro una pressione come di feci dure che stanno li ed impediscono il passaggio delle altre.
Ho iniziato anche la cura con il macrogol (4 bustine) ma in 24 ore non mi ha fatto nulla, mi ritrovo solo con una pancia molto gonfia.
La cosa inizia a preoccuparmi perché ovviamente temo possa esserso formato un fecaloma, il punto è che io non ho lo stimolo ad evacuare (ho solo questa sensazione di pressione che mi porta ad andare in bagno) ma nello stesso tempo mi chiedo come possano passare così tanti giorni senza defecare in modo consistente (come facevo prima della gravidanza).
Avrei bisogno di un aiuto, grazie.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Condivido le indicazioni che ha ricevuto. La possibilita' del fecaloma esiste, se il problema persiste andrebbe visitata. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Quale sarebbe la visita più indicata? La cura con il macrogol va bene? Dopo quanto tempo "dovrebbe" fare effetto? La ringrazio

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Proctologica.
Si certo, in breve tempo.
Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio. Stamattina sono andata un po in bagno, ho avuto feci molli ed ho faticato molto per evacuare quel poco. Inoltre mi è sembrato che le feci uscissero in modo sottile. Mi chiedo se eventualmente si utile fare un altro clistere o se è controproducente per la gravidanza

[#5] dopo  
Utente
Buonasera dottore, volevo aggiornarla sull'evoluzione della problematica. Ieri sono stata in pronto soccorso perché la mia difficoltà di evacuazione era diventata talmente evidente da impedirmi in parte anche di espellere l'aria. In ospedale mi hanno visitata internamente ed hanno detto che nell'ampolla rettale non vi erano feci. Mi hanno consigliato di continuare la cura a casa con movicol, di bere di più e di aiutarmi con i clisteri due volte al giorno. In questi giorni inoltre, avevo notato di avere la bocca e la gola secca ed avevo attribuito la cosa al non bere abbastanza; oggi però durante il pranzo ho notato che la pasta mi si bloccava in gola e avevo difficoltà a deglutire. Guardandomi allo specchio ho appurato di avere tutta la lingua bianca quindi presumo di avere la candida orale. Immagino a questo punto che tale problematica possa essere concatenata a quella intestinale. Ho bisogno di un consiglio da parte sua su cosa fare se potrà aiutarmi. Grazie

[#6]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se ha una presunta Candida la diagnosi va confermata e poi trattata. L' alvo va regolarizzato. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it