Utente
Buonasera, dopo aver effettuato due ecografie addome completo a distanza ravvicinata mi ritrovo con due referti in apparente contrasto: nella prima tutto nella norma a parte una colecisti ptosica e ripiegata su stessa, con sabbia biliare, microlitiasi, pareti ispessite ed iperecogene, esito di sofferenza non recente.

Nella seconda invece sulla colecisti si riporta soltanto: colecisti contratta e poco distesa, alitiasica, il resto tutto ok.

I sintomi che mi hanno spinto ad effettuare la ecografia sono crampi tipo coliche nella parte destra alta dell’addome, con nausea e presenti dopo i pasti e quando mi sdraio.

Di quale referto mi devo fidare?
Entrambe fatte quando i sintomi erano già presenti.

Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Comprenderà facilmente che è impossibile per noi dire quale è l'esame "corretto"!
Sulla base della sintomatologia descritta penserei che quello in cui si cita la sabbia biliare sia più aderente alla realtà ma è solo una ipotesi.
Cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Bacosi, ha perfettamente ragione. Quel che intendevo era: è più facile in questi casi un falso positivo o un falso negativo?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi un falso negativo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia