Utente
Gentilissimi Dottori, sono preoccupato, da circa sei mesi sto eseguendo una serie di esami a causa di una positività del sangue nelle feci.
Tutto è iniziato a Dicembre 2008 dopo un normale controllo delle analisi del sangue dove si evidenziava un calo dell’emoglobina 12.5 g/dl e dei globuli rossi 4.21, da qui il Medico curante mi prescrive la ricerca del sangue occulto fecale che eseguo nel mese di Gennaio 2009 e che evidenzia la presenza di sangue nelle feci.
Il Medico curante allora mi prescrive una serie di esami di seguito elencati:
1) Visita gastroenterologica eseguita a Marzo 2009 con esito negativo.
2) Esofagogastroduodenoscopia con biopsia ambedue negative , Hp negativo.
3) Rettocolonscopia con esito negativo.
4) Ad Aprile 2009 eseguito Enteroscopia con Videocapsula con esito negativo.
5) Ecografia addominale superiore e inferiore con tutti gli organi nella norma.
6) A Maggio 2009 eseguivo Tac torace e addome senza e con m.d.c. con esito negativo.
A questo punto sia il Medico curante che il Gastroenterologo mi danno una pacca sulle spalle e dicono di non preoccuparmi in quanto questa positività del sangue nelle feci non è da ritenersi significativa.
Io invece sono molto preoccupato perché ho ripetuto in questo mese la ricerca del sangue occulto fecale su vari campioni e risultano tutti positivi, sto tamponando questa lieve anemia con assunzione di ferro e prefolic ed ora i valori dell’emoglobina sono 13.9 g/dl e dei globuli rossi 4.48.

Vi prego, datemi qualche suggerimento o chiarimento in merito alla situazione sopra esposta e ditemi se ci sono altri esami più appropriati da fare.
Faccio presente che in questi sei mesi ho perso tre/quattro chili e non riesco a recuperarli.

Con infinita gratitudine per il tempo che vorrete dedicarmi, porgo
Distinti Saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Per quanto possa sembrare banale, ha eseguito una visita proctologica alla ricerca di una eventualmene fonte anorettale? Ricordo bene pazienti con storia simile alla sua la cui causa del sanguinamento era una patologia anale. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it