x

x

Dolore dopo colecistectomia

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buongiorno gentilissimi dottori vi disturbo ma sinceramente non so più cosa fare, sono stata operata di colicistectomia il 12 ottobre 2021 da lì non sono stata più bene...mi spiego meglio, apparte i disturbi subito dopo intervento classici ho iniziato ad avere sempre dolore come fitte nella sede dell’intervento che è stato eseguito in laparoscopia...ho fatto svariati esami dalla rmn epato specifica, gastroscopia dove vi sono dei polipi piccoli istologico negativo e lago gastrico biliare incontinenza cardiale in data febbraio 2022 poi ho fatto la colonscopia risultata perfetta più rmn addome completo con mdc e nonostante 2 piccoli angiomi al fegato che sapevo già di avere non risulta altro, non segni di stasi biliare, pancreas normotrofico, dotto pancreatico principale non dilatato...gli esami del sangue rivelano le amilasi pancreatiche leggermente più alte 59 la bilirubina totale a 1.9 pcr al limite alt e ast nella norma gamma gt nella norma attività protrombinica al limite 1.19 fibrinogeno alto ma sempre avuto anche prima dell’intervento 545 mi sono stati prescritti due volte al giorno pantoprazolo 40 mg e peridon 3 volte al giorno prima dei pasti Voglio descrivere il mio dolore che parte simil colica nella sede dello stomaco dove è stato inserito il trocar si espande dalla parte destra sede letto della colecisti arriva fino all’ombelico dove è stato inserito altro trocar e si espande nella sede destra lateralmente per essere più chiara inizia con delle fitte e poi rimane un dolore perenne in tutta la sede con senso di bruciore intenso a livello interno ed esterno tanto da non poter toccare neanche la pelle, solo alcune volte sdraiandomi sul lato opposto quindi sinistro il dolore si attenua un po’ ho prurito al corpo.
la mia dottoressa mi sta parlando di sindrome post colecistectomia cosa ne pensate?
È un anno che sono a casa senza lavorare qualcuno mi può aiutare per capire cosa sta succedendo al mio corpo?
A chi posso rivolgermi per la sindrome post colicistectomia?
Grazie di cuore per la pazienza
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Sotto controllo medico provi ad assumere acido ursodesossicolico 450 mg a rilascio ritardato a cena.
Se è un problema prettamente biliare, dovrebbe migliorare.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore prima dell’intervento prendevo deursill 450mg ma non ricordo quante volte al giorno proverò e le farò sapere
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Una volta a cena.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie per il momento
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore ho sospeso il peridon perché ho letto che è un problema con adenoma ipofisario che io ho lunedì 22 farò la gastroscopia e domani avrò esiti di esami ematici mi è stato consigliato di fare una Entero Rm cosa ne pensa?
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno esiti degli esami bilirubina totale 1.8 diretta 0,4 gamma gt normale fosfatasi alcalina normale pcr normale amilasi pancreatica normale acido biliari normali ma il dolore non passa cosa mi consiglia