Utente 210XXX
ho un cariotipo con traslocazione bilanciata: 46,XY, t(9;15) (q22;q15). Con quale percentuale la traslocazione influisce sulla nostra poliabortività? Si può avere una descrizione più dettagliata della tecnica per il nostro caso più indicata, premetto che il centro per la cura dell'infertilità di coppia a cui ci siamo rivolti ha escluso che l'origine delle interruzioni sia da imputare a me, perchè l'esame della frammentazione del dna degli spermatozoi è buono , come del resto lo spermiogramma , ci hanno consigliato di riprovare che prima o poi riusciremo..., ma intanto abbiamo avuto l'ennesimo aborto ovulare.Tra gli esami effettuati da mia moglie è emerso: polimorfismo A1298C nel gene MTHFR con livelli di omocisteina normali, la presenza dell'eterodimero DQ2 anche se non sono celiaca e forte carenza di ferro trattata con acido folico e ferrograd da 4 mesi con miglioramento.é in trattamento da 16 anni con parlodel e poi dostinex 0,5 mg 1/2 cpr *2 a settimana per un microadenoma prolattino secernente. Ad oggi ha avuto due aborti spontanei alla settima settimana circa e due aborti ovulari.
In attesa di una vostra gradita risposta. Cordiali saluti
Porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

quello che sappiamo è che nel 4,5-5% delle coppie con poliabortività uno dei partner è portatore di una anomalia strutturale bilanciata (soprattutto traslocazioni e inversioni).

Detto questo poi tutte le indicazioni su come procedere in questi casi, non essendoci indicazioni assolute in merito, devono essere indicate dal suo andrologo in diretta.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com