Utente 209XXX
mi dite in parole "terra terra" cosa si evince da questo risultato a seguito di risonanza magnetica effettuata a mio padre di 78 anni con decadimento cognitivo?GRAZIE

Quesito clinico: decadimento cognitivo
Esame eseguito mediante scansioni nei tre piani ortogonali con tecniche TSE, FFE e FLAIR pesate in T1 e T2
Multiple areole, spesso confluenti, di aspetto gliotico a patogenesi verosimilmente vasculopatica cronica si osservano in corrispondenza della sostanza bianca dei centri semiovali-corona radiata e in sede periventricolare bilateralmente, nonché in sede peri e para ippocampale sinistra.
Spazi liquorali intra ed extra-ventricolari sovrarappresentati in relazione a fenomeni neuroatrofici. Sovrarappresentati gli spazi liquorali in sede emisferica cerebellare destra.
Strutture della linea mediana in asse.
In via collaterale si segnala ispessimento muco-periosteo del seno mascellare destro.
Videat clinico neurologico.

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008

Come sempre il mio consiglio è quello di far visionare l'esame e il referto allo specialista che lo ha richiesto e/o al medico curante.

In parole povere significa che nel cervello del soggetto si evidenziano dei piccoli "danni " legati a problematiche circolatorie .

Il cervello inoltre presenta fenomeni di atrofia = volume più piccolo del normale.

Il radiologo segnala inoltre una sinusite e consiglia una visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Salvatore Bartolotta

[#2] dopo  
Dr. David Puggioni

24% attività
16% attualità
0% socialità
CAGLIARI (CA)
MONASTIR (SU)
SESTU (CA)
CARBONIA (SU)
SELARGIUS (CA)
IGLESIAS (SU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
l'esame effettuato da suo padre dimostra appunto una compromissione dei vasi del cervello che inoltre si presenta più piccolo del normale. A questo punto come comportarsi? Utile esecuzione di batteria di esami come emocromo, fx tiroidea, fx epatica, fx renale, assetto ferro, dosaggio di folati e B12 etcc ed inoltre esecuzione di test psicometrici per appunto valutare la gravità del sopracitato decadimento cognitivo e in base a questo prescrivere la terapia più appropriata.
Cordialità
Dott.David Puggioni
Dr.David Puggioni