Utente 721XXX

Buona sera gentili dott.ri, Scrivo per mio padre, 79 anni è malato di alzheimer. Una decina di giorni fa ha fatto analisi del sangue di routine e tutto era a posto, poi ha iniziato con un po' di catarro è una febbricola (mai oltre 37.5) ma persistente. Il medico dopo 3gg ha prescritto una cura antibiotica di 3 gg (mi scuso ma non ricordo il nome), la febbre scende a tratti, ma una mattina ha avuto una punta a 38.5 (Il 3o giorno). Il medico ha allora prescritto Ciproxin 500x2 per cinque giorni. La febbre scende ma in genere la mattina e l sera tende a stare sui 37.2/37.5. Oggi è stato visitato dal medico, il quale a causa delle febbricola ha fatto delle analisi da cui i globuli bianchi sono risultati un po' alti, la gola pare non abbia placche e dall'ascolto dei polmoni è ok. Ha prescritto allora Levofloxacina 500 per due gg e Flagyl sempre per due giorni (3 X die). Preciso che papà assume anche: aricept, Plavix, crestor 20, zoloft. Durante la notte tavor e stilnox. Già prima mon camminava molto ma ora è peggio, è debilitato. Imboccato ma per fortuna mangia. Prende Lactoflorene lontano dai medicinali ma Mi chiedevo, giusto per aiutarlo a sostenersi meglio, se esiste qualcosa...tutti questi antibiotici e la malattia..lo stanno debilitando. Qualche ricostituente o qualcosa adatto in questo casi...? Ringrazio infimamente per l'attenzione e porgo distinti saluti. E.

[#1] dopo  
Dr. Patrizio Schinco

20% attività
4% attualità
4% socialità
MONCALIERI (TO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Mi sembra un minestrone di antibiotici. Peraltro se possibile in questi casi evitare i chinolonici tipo cipr9floxacina e levofloxacina poi hereby danno allucinazioni e confusione nei pazienti affetti da alzheimer. Se prostrato date acetilcarnetina.
Dr. Patrizio Schinco - Geriatra