Utente 100XXX
Gent. Dott.,

le scrivo perchè mia nonna (92 anni) ha avuto un'improvvisa perdita della voce.
Mia nonna è stata colpita da un ictus circa 10 anni fa, da allora vive in una casa di riposo.
Poche settimane fa si è sentita male (forte mal di pancia e affaticamento respiratorio) ed è stata ricoverata in ospedale dove le è stata diagnosticata la polmonite.
I dottori ci hanno inoltre spiegato che il mal di pancia era dovuto ad un nodo creatosi nell'intestino, che è poi scomparso senza nessun intervento.
La diagnosi è però stata cambiata più volte: un giorno ci veniva comunicato che effettivamente aveva la polmonite ed il giorno successivo invece non c'era alcuna polmonite.
Ora, io non sono un dottore, ma credo che ci siano degli esami specifici per verificare se un paziente ha o meno la polmonite.
Parliamo di una signora di 92 anni e credo che una diagnosi corretta sia indispensabile.
Comunque dopo circa una settimana di ricovero, mia nonna è stata dimessa e riportata nella casa di riposo, ma pochi giorni fa ha avuto una perdita improvvisa della voce, non accompagnata da influenza.
La perdita della voce a cosa può essere dovuta?
Da quando è stata riportata nella casa di riposo, mia nonna mangia solo frullati e non può bere alcun liquido. Non ha appetito ed è sempre nel letto.

Spero potrà darci qualche spiegazione

Grazie

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile signora capisco la sua apprensione e mi scuso per il ritardo della risposta.
le persone di una certa età vivono in un equilibrio molto precario. una banale influenza ma anche il solo allontanamento dal cibo o dai liquidi per 24 ore può determinare la perdita di quell'equilibrio di cui avevamo fatto cenno.
uori di dubbio il fatto che sia fatta la diagnosi. certo però che la signora è stata dimessa dall'ospedale segno questo estremamente positivo.
questa perdita del tono della voce potrebbe essere un "colpo di coda" di quello che ha appena passato. cara signora non è facile dare una idea a persone così distanti. quindi un ulteriore consiglio è rivolgersi al suo medico curante. in bocca al lupo
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale