Utente 120XXX
Salve e grazie in anticipo a tutti coloro che daranno il loro parere. Vi scrivo per mia zia di 80 anni.
Tre mesi fa ha effettuato le analisi del sangue riscontrando per la prima volta le gamma gt alte intorno ai 400. A distanza di tre mesi le gamma gt risultano essere 700. Sono stati fatti i markers per le epatiti ma non è stato riscontrato nulla. Il resto dei valori sono nella norma. Neanche dall’ecografia epatica si è riscontrato nulla. Da premettere che mia zia fa un’alimentazione molto sana, non beve, non fuma né abusa di carne e fritture e grassi in generale. Un anno fa ha assunto dei farmaci antinfiammatori una volta a settimana per circa tre mesi e ultimamente ha assunto Momendol tutte le sere consumandone in tutto tre scatoli. I farmaci che prende regolarmente sono la cardioaspirina, da anni, e l’Enapren che ha preso per anni e da qualche mese ha sostituito con Plaunac (quest’ultimo lo assume solo in caso di necessità). Tutti i gg inoltre assume mezza compressa di diuretico Moduretic.
Quali potrebbero essere le cause di gamma gt alta? E quali sono i rischi a cui va incontro? Eventualmente, ci sono altre analisi che potrebbero delucidare la situazione? E possibili terapie?
RingraziandoVi sin da ora, Vi porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Non avra' fatto solo la GGT, avra' fatto un pacchetto di analisi, bisognerebbe vederle tutte. La GGT sara' la cima dell'iceberg.

In generale si deve pensare a una colestasi intra o extraepatica, per esempio un problema a livello della papilla di vater o della testa del pancreas.



Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830