Utente
Buongiorno,
vorrei chiedere un vostro parere, sono piuttosto agitato.
Faccio una premessa, la mia ragazza ha un notevole ritardo del ciclo, le sarebbe dovuto venire 17giorni fa. Ma non le arriva e non da segni. Ha fatto il test 2 volte, il cui risultato è stato negativo, il secondo test 2 giorni fa. Quindi stiamo piuttosto tranquilli, avendo sempre avuto rapporti protetti ed essendo sempre stati attenti, però questo ritardo genera un po' di preoccupazione. Lei è fortemente allergica, e sentivo che l'allergia (che genera un certo stress nel corpo, soprattutto in primavera) può provocare ritardi.
Detto ciò, non so più se è nel periodo fertile. In teoria no, però ieri sera era molto bagnata, e di solito quando è vicino alle sue cose, è piuttosto secca, mentre è bagnata nel periodo fertile; anche se è da un mese che continua ad essere bagnata.
Fatta questa premessa, che aiuta ad aumentare l'ansia e a gigantire problemi forse banali, vorrei spiegarle quello che è successo ieri sera.
Ci siamo masturbati, io però prima di iniziare ho preso in mano il mio pene e ho visto che sotto il glande c'era qualcosa di bianco, con consistenza pastosa. L'ho tolto con le dita, e non facendoci caso l'ho masturbata, restando però solo sul clitoride. Forse al più sono entrato nelle piccole labbra, ma non le ho infilato il dito, sono stato all'esterno.
Tornato a casa, sono iniziati a venirmi i dubbi. Premesso che non so cosa fosse quella sostanza pastosa bianca, forse un po' di sperma residuo del giorno precedente? il mio dubbio è che sia così, e che masturbandola dopo averlo toccato, possa esserci un certo rischio.

Vorrei chiedere se potrebbe esserci qualche rischio. Probabilmente mi preoccupo per nulla, però una rassicurazione è gradita.
Nel caso ci potesse essere qualche rischio, c'è qualcosa da fare per poter evitare una gravidanza indesiderata?

Ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Forse non si tratta di sperma coagulato ma di "smegma",quindi nessuna preoccupazione.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI