Utente 396XXX
Salve,

mia madre, di 48 anni, ha avuto una emorragia di 14 giorni, ed ha avuto, il mese precedente, perdite marroni maleodoranti.
In seguito a ecografia trans vaginale le hanno diagnosticato dei piccoli polipi. Ora è in attesa di un raschiamento.

Qual'è la possibilità che un polipo uterino sia maligno? E' possibile diagnosticare una degenerazione maligna già dall'ecografia interna? E i medici hanno l'obbligo di comunicare il dubbio di un tumore maligno al paziente o sono tenuti a tranquillizzarlo anche senza dire tutta la verità?

Le porgo queste domande perchè siamo molto in ansia, l'attesa è infinita e per questo arriviamo a pesare ogni parola che esce dalla bocca dei medici.

Confidando in una risposta rapida ringrazio per l'attenzione, salve.

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La possibilità che un polipo uterino sia di natura adenocarcinomatosa esiste, anche se di certo, non è frequente nè è la regola.
La degenrazione maligna del polipo è diagnosticabile o quanto meno sospettabile attraverso una ecografia transvaginale se associata ad una vautazione eco-color-Doppler della lesione sia con metodica Doppler pulsata sia con metodica Power che evidenzi al meglio i flussi lenti. una riduzione dell'indice di resistenza al flusso, è fortemente indicativa per un sospetto del genere.
Il dubbio o la certezza di un tumore maligno vanno entrambi comunicati, se non alla paziente direttamente (per motivi di opportunità da scegliere e valutare caso per caso), sicuramente ai familiari diretti (marito e figli, per esempio), quantomeno per accordarsi sui successivi passi in tema di terapia chirurgica e non chirurgica (chemio, radio od ormonoterapia).
Comunque si tranquillizzi: se i Colleghi avessero anche solo sospettato un'ipotesi diversa dal polipo "semplice", l'avrebbero tenuta al corrente, malgrado la sua giovane età.
Auguri per sua madre.
Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Prof. Simone Ferrero

28% attività
0% attualità
12% socialità
CAIRO MONTENOTTE (SV)
GENOVA (GE)
ALBISOLA SUPERIORE (SV)
CHIAVARI (GE)
LOANO (SV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Considerato che sua madre ha 48 anni, sembra improbabile che il polipo possa essere maligno. Tuttavia consiglierei di eseguire un’isteroscopia anziché il “raschiamento” che può non consentire la rimozione completa del polipo.
Prof. Simone Ferrero
www.simoneferrero.it
www.piazzadellavittoria14.it

[#3] dopo  
Utente 396XXX

Grazie per la disponibilità, salve

[#4] dopo  
Utente 396XXX

Salve, infine quest'estate è andato tutto bene. Hanno tolto i polipi a mia madre tramite isteroscopia e gli esami istologici sono risultati negativi. Le hanno diagnosticato solo una iperplasia dell'endometrio.

Torno a scrivervi perchè in questi giorni il suo ciclo è tornato molto abbondante, e presenta dei grossi grumi che ci stanno preoccupando. E' probabile che sia un sintomo di pre-menopausa, o dell'iperplasia, o potrebbe segnalare qualcos'altro? Siamo dubbiosi se aspettare ancora o recarci subito al pronto soccorso, visto che la possibilità di una visita ginecologica c'è solo tra quindici giorni.

Vi ringrazio nuovamente per l'attenzione e per il servizio, buonasera.

[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non ha specificato se, alla mamma, sono state indicate delle terapie di supporto farmacologiche dopo la rimozione dei polipi per via resettoscopica oppure no.
Se le ha praticate, vorrebbe, per cortesia, elencarle?
Credo che per la sintomatologia attuale, occorrerebbe un nuovo controllo, completo di ecografia transvaginale.
A risentirci, se crede.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente 396XXX

No, non le è stata prescritta alcuna terapia. Questo potrebbe avere implicazioni con quello che le sta succedendo? Chiarisco che i sanguinamenti sono avvenuti in corrispondenza del suo solito periodo di mestruazioni, e oggi, passati quattro giorni dall'inizio degli episodi, sono terminati. Inoltre dice di non avere alcun tipo di dolore.
Esiste la possibilità che, a distanza di così poco tempo, le si siano formati altri polipi o è un'eventualità da escludere?

[#7] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Ribadisco il consiglio di far sottoporre la mamma ad un nuovo controllo.
Cordialità.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli