Utente
Ho 59 anni. Nel 1998 mi è stata fatta l'asportazione dell'utero e delle ovaie per la presenza di piccoli e grandi fibromi. Il medico mi ha dato un medicinale (ovuli, ma non ricordo il nome)perchè sentivo il dolore durante i rapporti sessuali. Per i rapporti sessuali uso Vidermina, ma anche così, l'inizio del rapporto è doloroso.
Contemporaneamente mi veniva l'aria dalla vagina, solo di mattina quando mi alzavo dal letto e non potevo e tutt'ora non posso trattenere l'aria. Quest'aria non è mai venuta in altre ore del giorno o della notte. Inoltre, non viene tutti i giorni, ma circa 10 volte in un mese. Non ho alcun fastidio nè dolore, solo un fastidio psicoligico.
Stamattina, per la prima volta, ho visto le tracce di sangue e per essere sicura da dove proveniva, ho messo un tampax sul quale c'erano poche tracce di sangue. Sempre stamattina ho avuto una forte diarrea. L'ultimo rapporto ho avuto circa 20 giorni fa. Complessivamente mi sento molto bene.
Lo so che senza una visita non potete dire molto, ma vi chiedo di dirmi di cosa si potrebbe trattare e oltre dal ginecologo da quali specialisti dovrei andare.
Vi ringrazio anticipatamente,

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'ipotesi più verosimile è che si sia formata una piccola fistola retto-vaginale. Utile in questi casi:
a) visita ginecologica
b) rettoscopia
c) defecografia
d) eventualmente clisma opaco

se la diagnosi dovesse essere confermata, la risoluzione è chirurgica.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Dott. Santoro,
Grazie per la risposta. Oggi le tracce di sangue dalla vagina non ci sono. Cercherò di seguire nei giorni successivi se ci saranno le tracce di sangue o no. Naturalmente, andrò a fare anche una visita ginecologica.
Mi potrebbe dire qualcosa sull'aria che proviene dalla vagina?

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi, come già detto, della fistola retto-vaginale. A risentirci dopo la visita ginecologica.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Dott. Santoro,
Ho fatto la visita ginecologica. Il mio ginecologo concorda con Lei che ci potrebbe essere una piccola fistola retto-vaginale, ma visto che non ho alcun disturbo oltre quello psicologico, ritiene che non mi devo sottoporre agli esami come rettoscopia perchè l'esame è, a suo dire, sgradevole e doloroso. Poi, in questi 2 mesi, ho avuto l'aria solo una volta (2 giorni di seguito). Consiglia un controllo tra 6 mesi.
Per quanto riguarda il problema dei rapporti sessuali, mi ha dato Fitormil ovuli(4) e Fitormil gel(2 tubetti da 5mg) e mi ha prescritto Filme gyno ovuli e Estromineral gel (si legge male, forse qualche lettera non l'ho scritta bene).
Cosa ne pensa Lei?
Grazie per la risposta.

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sulle terapie non possiamo esprimerci in ossequio alle regole del sito.
Sull'opportunità di eseguire o meno gli esami atti ad evidenziare il tramite fistoloso, mi permetto di dissentire dal Collega.
Una fistola retto-vaginale, se esiste, è motivo di frequenti e recidivanti vaginiti da E. Coli o da altri batteri a localizzazione fecale.
Questo fatto, alla Sua età attualmente facilmente risolvibile, potrebbe, nel tempo, gravarLa di problemi e difficoltà specifiche sia per la diagnosi del problema sia, soprattutto, per la sua terapia.
Rivaluti la cosa, per esempio, acquisendo un secondo parere.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
Dott. Santoro,
La ringrazio infinitamente per avermi dato il Suo parere. Sicuramente andrò a consultare un altro ginecologo e poi Le dirò che cosa mi ha consigliato.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Utente
Dott. Santoro,
ho consultato un altro ginecologo, il quale mi ha mandato a fare ecografia transvaginale. Ecco il reperto ecografico: "Vescica regolare, no raccolte, no masse pelviche. Si consiglia di fare una visita proctologica."
Oggi ho fatto la visita proctologica. Ecco il reperto: "Ho sottoposto in data odierna a visita proctologica la Sig.ra .....che riferisce isteroannessectomia nel 1998 e da allora lamenta saltuaria fuoriuscita di aria dalla vagina. All'EO si evidenzia: non si evidenziano fistole rettovaginali dopo introduzione di acqua ossigenata nel retto. Si consiglia: nessun ulteriore accertamento".
A voce il dottore mi ha detto: se dovessero esserci le fuoriuscite dalla vagina di pus o feci, allora devo tornare da lui.
Lei, dott. Santoro, cosa ne pensa?
Cordiali saluti,

[#8]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Resto della mia idea. L'acqua ossigenata nel retto non è assolutamente un metodo che ho sentito.
Utile una enterotac o una defecografia.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#9] dopo  
Utente
Dott. Santoro,
Dopo che Le ho inviato il resoconto della visita proctologica, sono iniziate le complicazioni: diarrea e sanguinamento dall'ano. La stessa sera sono andata al Pronto Soccorso e mi è stato dato Ugurul. Il giorno dopo il sanguinamento è continuato e il mio medico di base ha rintracciato il proctologo che mi ha sottoposto all'esame di rettoscopia. Ecco il reperto: "Quadro endoscopico: Presenza di mucosa degli ultimi 7 cm del retto iperemica granulosa e con tralci di fibrina (foto). Regolare la mucosa del retto prossimale. Conclusioni: Proctite seguita a visita proctologica con valutazione di presenza di sospetta fistola retto-vaginale con H2O2. Si consiglia Asacol supp. da 1gr , 1 X2 per 5 gg poi 1 la sera per 10 gg. Controllo endoscopico se persistono i disturbi." A voce il dottore mi ha detto che la proctite è dovuta al fatto che sono allergica o al gel che ha usato o all'acqua ossigenata. Dopo aver fatto la cura prescritta, sono passati i problemi legati alla proctite. Ho telefonato al proctologo riferedogli dell'esito della cura e chiedendogli se dovevo fare un'altra visita. Mi ha detto che non c'è ne bisogno.
Lei, cosa ne pensa?
Cordiali saluti

[#10]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'acqua ossigenata è lesiva sulle mucose.
Credo che la proctite sia stata legata a tale manovra.
Richieda una ENTEROTAC o una DEFECOGRAFIA.

Mi creda; da uno di questi esami si potrebbe osservare la fistola che, spesso, è sottile quanto un capello.



Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli