Penetrazione vaginale difficoltosa

Da 6 mesi ho una fidanzata con rapporti non soddisfacenti. Lei ha 29 anni normopeso, 162 cm. Io non sono " superdotato". Durante la penetrazione avvertiamo difficoltà nell' entrata, abbiamo provato un lubrificante ad acqua consigliato da una farmacista ma riesco ad entrare solo per 2/3 circa della mia " dotazione" e lei è molto suscettibile( a volte per questo problema ha delle crisi di pianto). Io cerco di rincuorarla sapendo che stress e nervosismo amplificano il problema. Mi ha detto che inizialmente col primo ragazzo aveva normale lubrificazione che poi è andata scemando ai livelli attuali.Se serve un elemento mi disse che una volta durante un rapporto non con me avverti dolore a una vena e camminò con difficoltà per un giorno. Io propendo per una visita ginecologica; lei ha imbarazzo e pensa che col tempo si risolverà.

Chiedo un consiglio o metodi per risolvere o capire il problema, grazie.
[#1]
Dr. Ivanoe Santoro Ginecologo 8,5k 280 7
Gentile utente
penso che la strada della visita ginecologica sia quella da perseguire. Con una visita si potrà far luce su questo problema e, soprattutto, chiarirne le origini: organiche (o fisiche) o psicologiche.
Resto in attesa delle risultanze del consulto specialistico.

Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test