Utente 313XXX
Buongiorno Dottori,
ho inoltrato una richiesta un paio di settimane fa, che risulta ancora in accettazione e che non riesco a cancellare, visto che nel frattempo ho chiarito un pò la situazione con visita ginecologia e isteroscopia.
Il titolo del precedente messaggio riassume quella che era la condizione che mi ha portato ad effettuare una visita ginecologica: ciclo sempre più scarso, perdite post ciclo e debolezza generale.
Partendo dalla visita ginecologica, la stessa ha riscontrato un endometrio particolarmente spesso nonchè un sospetto polipo endometriale, ipotizzando peraltro un setto uterino. Da qui la decisione di prescrivere l'isteroscopia, eseguita dopo un paio di giorni.
L'isteroscopia ha effettivamente accertato un polipo endometriale da 7 mm e un subsetto per 1/3.
Sono in attesa di ricevere anche il parere della mia ginecologa, ma vorrei altresì sapere qual è il Vostro punto di vista sulla mia situazione: meglio operarsi subito o tentare comunque una gravidanza con il rischio di abortire, come prospettatomi dopo l'isteroscopia?

Vi ringrazio fin d'ora.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dovendo eliminare il polipo endometriale io proporrei l'eliminazione anche del sub setto che viene ulteriormente valutato in corso di isteroscopia operativa.
Quindi il mio giudizio É positivo per chirurgia.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 313XXX

Gent.mo Dr. Blasi,
La ringrazio moltissimo per la risposta.
Nel frattempo ho ricevuto anche l'opinione della ginecologa che è dello stesso Suo parere: devo togliere sia il polipo che il subsetto. Anzi è stata piuttosto decisa e mi ha detto di procedere quanto prima se voglio avere una gravidanza.
Il dubbio mi è sorto in quanto l'isteroscopista è stato molto meno diretto nel dare indicazioni in tal senso. Ovvero, secondo lui, avrei potuto attendere anche un annetto e intanto provare con il concepimento.
Da qui la necessità di confrontarmi con altri specialisti e capire come meglio procedere.
Ora mi sto quindi convincendo di procedere con l'intervento.
Un'altra domanda: secondo Lei l'utero "a sella" può costituire un ulteriore ostacolo ad un'eventuale gravidanza?
La ringrazio ancora molto.
Buona giornata e buon lavoro.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Infatti nella risposta precedente ho parlato di una RIVALUTAZIONE del setto , che se non molto evidente potrà essere non trattato
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI