Utente 389XXX
Salve, volevo chiedere se è sempre necessario bere acqua ed avere la vescica piena prima di un'ecografia pelvica esterna. L'ho fatta l'altro giorno dal ginecologo ma non mi è stato detto alla prenotazione, e mi è stata fatta comunque senza farmi notare che avevo la vescica vuota. Ora io mi chiedo, siccome l'ecografia è stata fatta per controllare cisti, anche se la mia vescica era vuota si può avere avuto un'immagine precisa e affidabile? Non è che ci può essere stato qualche errore?
Aggiungo che non mi è stata data nessuna stampa dell'ecografia e nessun referto. Semplicemente un foglio con scritto di sospendere la pillola per 2 mesi e di riprenderla tale giorno. Ora pure su questo ho una domanda, è legale non dare ne referto ne stampa dell'ecografia? Io posso richiamare e pretenderla? Sul momento non ci ho pensato ma parlando con delle amiche mi hanno fatto notare che era assurdo

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
In tutte le attuali linee guida, è previsto che l'Operatore consegni alla paziente un referto, se non fotografico, certamente scritto dove sono riportati dei parametri standard sui quali lo stesso Operatore o un altro Clinico può eseguire una diagnosi.
Nelle pazienti che non hanno avuto rapporti sessuali è buona regola eseguire un'eco a vescica piena, anche se non eccessivamente. La tecnica prevede, infatti, un moderato riempimento. Molto, poi, dipende dall'habitus costituzionale del soggetto da esaminare: in generale, quanto più è spesso il pannicolo adiposo, maggiore sarà il grado di riempimento vescicale richiesto per ottenere una immagine affidabile.

Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 389XXX

Grazie per la risposta,
Io ho avuto rapporti e sapendolo mi è stata fatta comunque un'ecografia esterna e la vescica era vuota perché pensavo appunto che mi venisse fatta quella interna.

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Strano.
Non è che, per caso, l'apparecchio ecografico non era corredato di sonda vaginale?
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 389XXX

Di quello non ho idea...
Vorrei farle un'altra domanda, in pratica la visita è stata fatta per delle perdite sul marroncino chiaro che ho sempre dopo un rapporto in cui ho un orgasmo. Il ginecologo mi ha detto che sicuramente la pillola non è assorbita bene per magari un periodo di stress e con le contrazioni dell'utero avevo queste perdite, e mi ha consigliato l' interruzione della pillola yaz (che prendevo da 3 anni e mezzo circa) per 2 mesi e poi magari la cambiavano con un'altra. Ho smesso di prendere la pillola e il ciclo mi è passato da 1 settimana circa, ho avuto un rapporto con orgasmo e ho avuto comunque queste perditine. A questo punto mi chiedo: non c'entra nulla la pillola dato che non la sto prendendo? Perché ho queste perdite solo con un orgasmo e non quando ho un rapporto senza?

[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Credo sia opportuna una visita ginecologica. Si potrebbe sospettare una cervicite erosiva o una classica "piaghetta".


Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente 389XXX

Salve, sono andata da un'altra ginecologa che mi ha fatto anche l'ecografia interna ed è risultato:

Utero AVF di normali dimensioni (Long. Fondo-istmo 48 mm; AP 32, trasverso 38 mm)
Ecostruttura miometriale regolare, assenza di lesioni focali. Endometrio sottile, lineare da EP
Ovaio destro: 24x16 mm, presenza di numerose formazioni anecogene disposte in sede sottocapsulareferente. Ovaio sinistro: presenza di una formazione cistica di 21 mm, con pareti regolari, uniloculata a contenuto fluido, da riferire a follicolo ovulatorio.
Libero il Douglas.

Tralasciando il fatto che l'altro ginecologo mi aveva detto che non avevo cisti ed è stato veramente assurdo. Quindi per l'ovaio destro si parla di ovaio policistico? Potrebbero essere dovute a questo le perdite? Siccome sto soffrendo di gonfiori, aria e inappetenza potrebbero c'entrare?

[#7] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La formazione che Le è stata descritta è un normalissimo follicolo ovulatorio, per cui NON E' CISTI.
Le perdite potrebbero essere relazionate o al momento fertile (appunto) oppure ad un qualcosa che emerge dalla VISITA e non dalla ecografia.
Da quello che ha riferito, non mi sembra che alcuno le abbia mai detto di un ovaio policistico.


Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli