Utente 385XXX
Salve a tutti,, scrivo a nome della mia ragazza,. 29 anni, che da quando è adolescente soffre di ovaio multifollicolare....

Questo le ha sempre dato cicli abbastanza irregolari, dolorosi, e con forti sbalzi dell'umore e acne. non puo fare cure ormonali con anticoncezionali in quanto assume antidepressivi.

C'è un modo per risolvere il problema? sarebbe possibile rimuoverle in laparoscopia? (le cisti hanno una dimensione di 17 per 21 millimetri)

Grazie a tutti!

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Probabilmente la sua ragazza ha delle ovaia micropolicistiche per le quali non è indicato un intervento chirurgico se non in condizioni del tutto particolari.
Si tratta di una condizione alquanto frequente (ma non così frequente come potrebbe sembrare in quanto la sua diagnosi è spesso "abusata") che si manifesta sotto tantissime forme e sfumature cliniche che vanno da una condizione di perfetta normalità finoa quadri molto severi in cui vi sono sia alterazioni ormonali sia modifiche importanti della fertilità.
per questo è buona regola ricercare le varie manifestazioni della m malattia, per meglio conoscerne l'evoluzione ed avere informazioni migliori per instituire l'ideona cura (che non risolve il quadro anatomo-patologico, nel senso che le ovaia rimarranno sempre micropolicistiche!).

Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 385XXX

La ringrazio, dott Santoro, per la Sua cortese risposta.

Avrei un altro paio di domande da rivolgerLe alla luce di quanto mi ha scritto.

1) Il fatto che Lei presuma che non sia indicato l'intervento chirurgico se non in particolari casi, cosa intende dire? che sono praticamente non operabili se sono troppo piccole, o un intervento non sarebbe efficace perche magari si potrebbero riformare?

2) Nella mia profanità in materia, so che l'unica "cura" per l'ovaio micro-policistico è costituita dall'assunzione di anti-concezionali. Ha provato per un periodo di tempo l'anello vaginale, con risultati disastrosi, infatti in quel periodo si erano intensificati i disagi legati alla fase del ciclo: acne, sbalzi umorali molto forti "conditi" da vere e proprie crisi isteriche, con manifestazioni auto ed eteroaggressive. E' chiaro che sono retaggi comportamentali derivanti dal suo quadro psicologico pregresso, però in quel periodo erano aumentati in modo esponenziale, sia come frequenza sia come intensità.
Pertanto il ginecologo che l'ha seguita le ha sconsigliato qualsiasi cura ormonale, in quanto contrastante con gli anti depressivi.
Ora sta facendo una cura con INOFOLIC, il ciclo sembra essere tornato regolare ma solo per il fatto che le arriva preciso. Tutti i sintomi a esso correlati sono rimasti invariati.
Lei vuole farsi operare chirurgicamente. Che mi consiglia a tal proposito?
Grazir ancora.

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
L'intervento si rende necessario solo in caso di sterilità da anovulazione cronica legate alla sindrome di Stein e Leventhal che uno dei quadri della sindrome (resezione cuneiforme).
L'ovaio policistico non si CURA, nel senso che non può ritornare normale.
E' necessario un colloquio chiarificatore con la paziente e col suo partner per giungere a differenziati traguardi terapeutici, stabiliti di volta in volta, in base alle esigenze della coppia.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli