Utente 282XXX
Buongiorno,

vi scrivo in merito alla situazione di mia madre di 54 anni.
In data 30/01/2017 si è recata al pronto soccorso per algie addomino-pelviche e lombari.
Il referto del pronto soccorso dopo visita ginecologica è il seguente:
Addome piano trattabile non dolente alla palpazione profonda. Blumberg negativo.
EOG: utero di consistenza e dimensioni notevolmente aumentate come per III mese di gravidanza, poco mobile ma non dolente alla mobilizzazione. Collo regolare per profilo ma si apprezza neoformazione mobile a livello dell'OUE.
Sedi annessiali mal valutabili per dimensione dell'utero, non dolenti.
Speculum: collo regolare ma si visualizza formazione polipoide protrudente dall'OUE per circa 3 cm; mediante pinza ad anelli si procede a sua asportazione per torsione, conservando per E.I: formazione pseudopolipoide a superficie liscia iperemica di circa 10cm.
ETA e TV: esame condizionato dalla presenza di formazione ipoecogena solida di verosimile presenza uterina in sede centropelvica, di 10 cm di diametro e riferibile in prima ipotesi a mioma della parete posteriore. In sede annessiale destra verso l'alto si visualizza formazione cistica solida multiloculare di verosimile pertinenza annessiale destra di 9x7,5 cm, mobile, suddivisa in più concamerazione da setti spessi vascolarizzati. In sede mesogastrica sinistra si apprezza una formazione cistica con le medesime caratteristiche della controlaterale di circa 7 cm, anch'essa mobile rispetto ai piani circostanti.
L'utero appare di dimensioni aumentate per la formazione sopradescritta, con endometrio ispessito dismogeneo di 9 mm di spessore massimo.
Minimo versamento ne Douglas (max falda 9 mm).
Prescrizioni richieste:
Si inserisce nota per laparoscopia operativa: isteroannessieectomia bilaterale ad alto rischio di conversione laparotomica. Eseguito prelievo per CA 125.
Conclusioni: Utero fibromatoso con voluminosa formazione verosimilmente miomatosa della parete posteriore; endometrio ispessito con tumefazioni cistiche multiloculari di verosimile pertinenza annessiale bilaterali: formazione polipoide endometriale.

In attesa dell'intervento chirurgico prescritto sapete già dirmi se potrebbe trattarsi di qualcosa di grave?
Vi ringrazio per il vostro impegno giornaliero.
Un Cordiale Saluto.

[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
SANDRIGO (VI)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Buonasera.
Questo quesito é stato postato erroneamente nella sezione "gnatologia", che è la disciplina che si occupa dei rapporti interocclusali fra le arcate dentarie e delle disfunzioni della masticazione e delle Articolazioni Temporo Mandibolari (ATM) . Provvedo a farlo spostare nella sezione di Ginecologia e Ostetricia.
Cordiali saluti
Dr.ssa Giulia Bernkopf-Vicenza-Roma.
Odontoiatra, Specialista in Ortognatodonzia.Gnatologa
www.studiober.com
giuliabernkopf@bettega-bernkopf.it

[#2] dopo  
Utente 282XXX

Bungiorno Dottoressa,

chiedo scusa, probabilmente le sezioni erano vicine ed ho commesso un errore nella selezione.
Spero qualche collega vorrà rispondermi.
Cordiali Saluti.