Utente
Ho 29 anni e un compagno da 3. Il mio problema e' che non sono in grado di arrivare all'atto sessuale.
Il mio compagno e' molto dolce e paziente e non pretende mai niente che io non voglia, ma per me e' un problema, perche' non e' normale che io non riesca a fare l'amore.
Il fatto e' che quando siamo sul punto di... io e' come se ritornassi alla realta' bruscamente e mi trovo ad essere passiva, mentre prima non lo ero.
Se poi si arriva alla penetrazione, la maggior parte delle volte provo dolore e come un senso di inadeguatezza e di "schifo".
Ribadisco, io e il mio compagno ci vogliamo molto bene e stiamo molto bene insieme. Abbiamo anche deciso di sposarci, ed e' per questo che cerco un aiuto, perche' non voglio negare a quello che diverra' mio marito, una vita sessuale normale con sua moglie.

[#1]  
Dr. Domenico Princi

24% attività
16% attualità
12% socialità
CASTELFRANCO VENETO (TV)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
La problematica che lei descrive è verosimilmente più attinente alla sfera psichica che a quella ginecologica, per cui le consiglio la consulenza di uno psicologo esperto in problematiche di tipo sessuologico.

In genere questo tipo di situazioni sono il risultato di conflitti non evidenziabili a livello cosciente e valutabili spesso al di fuori del rapporto di coppia.

Cordialità
dott. Domenico Princi
Dirigente medico ostetricia e ginecologia