Utente
Buongiorno,
ho quasi 30 anni e temo di soffrire di Vaginismo.
senza tediare con troppi dettagli, sin da giovane ho sempre avuto dolore durante i rapporti - che non sempre riescono ad essere penetrativi - e l'idea di essere penetrata anche solo con un dito mi pietrifica.

Ormai ho preso coscienza del fatto che devo iniziare un percorso psicologico e vorrei iniziarlo il prima possibile ma temo che questo mio terrore sia, in parte, collegato al fatto che mia madre ha subito un'imenectomia da giovane per imene spesso e ho da sempre avuto la paura di poterlo avere anche io...
Purtroppo i tentativi di pap test e visita ginecologica sono falliti e sono abbastanza disperata perché vorrei in primis capire se vi sono anche cause fisiche.


Mi domando se esiste la possibilità di effettuare una visita ginecologica in sedazione o se la visita transanale possa servire a qualcosa in questo caso.

Inoltre, è possibile che vi siano problemi all'imene anche se, raramente, sono riuscita ad avere rapporti penetrativi (seppur con dolori)?

Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' importante fare una valutazione clinica per poter fare una diagnosi differenziale tra vaginismo (Il vaginismo è una reazione condizionata in cui dolore e paura si associano ai tentativi di penetrazione vaginale o, talvolta anche solo all'idea della penetrazione) e vulvodinia (disturbo vulvare spesso descritto come bruciore,dolore o dispareunia , in assenza di alterazioni obiettive visibili) .
Quindi potrà dedurre come è rilevante la valutazione clinica , che non necessariamente richiede l'uso dello speculum o di una visita vagino-addominale..
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Genti.mo Dott. Blasi,
la ringrazio intanto per la celere risposta.
Circa 5 anni fa sono andata presso una struttura dedicata per effettuare il Pap test e, senza neanche che ci pensassi al dolore, la dottoressa non è riuscita a farlo e sono anche svenuta. Mi hanno parlato di vaginismo lì per la prima volta o di un imene non perforato o elastico.
Subito dopo mi sono fidanzata e i rapporti non sono andati bene la maggior parte delle volte... man mano che vado avanti il dolore quasi peggiora seppur qualche volta ci siamo riusciti.
Il ginecologo ha provato a fare una visita proprio per verificare lo stato dell’imene ma non ci è riuscito... è per questo che vorrei capire se esiste qualche possibilità di effettuare la visita in sedazione. Esiste anche una clinica privata che lo effettua?
Ancora grazie!
Cordiali saluti