Polipo endometriale : rimuoverlo, sì o no?

Salve, ho 21 anni e lo scorso lunedì tramite isteroscopia diagnostica mi è stato riscontrato un polipo endometriale di 25 mm.

Ho deciso di svolgere l'isteroscopia in quanto tra un ciclo è l'altro continuavo ad avere perdite rosso/marrone scuro che duravano anche più di 2 settimane.

Tuttora ho queste perdite abbondanti che si sono presentate subito dopo la visita e persistono (oggi è il nono giorno).

Vorrei capire i vantaggi e i rischi della rimozione del polipo (tramite isteroscopia operativa e anestesia) ; ho sentito il parere di molte persone alle quali il polipo si è ripresentato anche più volte dopo averlo rimosso, e non so se vale la pena per tal motivo svolgere l'intervento.
Cosa mi consigliate di fare?
Tenerlo, oltre a creare disturbi evidenti può far degenerare la situazione?
Può aumentare di dimensioni e diventare addirittura maligno?
Ci sono altri modi per rimuoverlo o per alleviare le perdite di sangue?
Rischi dell'intervento?
Rimuoverlo, anche ripetute volte può causare sterilità?


Vi ringrazio anticipatamente e vi porgo cordiali saluti.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 40,9k 1,3k 253
Se non rimuove il polipo endometriale (polipectomia) il problema dei sanguinamenti non li risolverà , con problemi di anemizzazione.
Questi sanguinamenti non sono dovuti a problemi ormonali , e quindi non si potranno gestire con l'assunzione di estro-progestinici .
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera, la ringrazio per il suo tempestivo riscontro. Dunque, mi consiglia di rimuoverlo? Il rischio che il problema si ripresenti è alto? Quante probabilità ci sono?

La ringrazio, una buona serata.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test