Utente 831XXX
Buon giorno,
nel 2001,mentre vivevo a Roma, a seguito di dolori mandibolari e avendo i "denti storti", feci una visita da un ortodonzista che stava in quel momento seguendo un corso specialistico su problemi come i miei. Mi chiese la disponibilità di partecipare al corso come caso clinico. Partecipando la dottoressa mi fece fare una serie di particolari esami. Il responso del radiologo però lo tenne lei e io attualmente ho solo gli esami in mano. Esattamente ricordo che lei disse che avevo un condilo più lungo dell'altro e che avevo bisogno di un bite. Mi venne fatto e dopo qualche mese, essendosi consumato mi venne rifatto. Poi, purtroppo sono rientrata a Brescia, il secondo bite mi si è consumato e io ho continuato ad avere gli stessi problemi. Ho fatto una visita da un ortodonzista che mi ha detto che prima bisognava aggiustare la posizione dei denti e dopo risolvere il problema della mandibola. Sono poi andata da un altro per vedere se erano dello stesso parere ma questo mi ha detto che era inutile sistemare l'arcata dentaria se il problema era legato al condilo. Alla fine mi sono fermata e non ho più provato a sistemare la cosa. Due settimane fa sono andata dall'otorino per una presunta otite ma lui ha detto che otite non era e che il problema era legato ad un fatto ortodontico. Che dovrei fare?
La lastra che riguarda l'assimetria dice che a dx c'è in numero 16° e sotto il sw il numero 10°. A chi posso rivolgermi?
La ringrazio in anticipo della sua risposta

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Prima di spostare denti risolva il dolore dell'ATM. Se sposta i denti in presenza di dolore nella mia esperienza potrebbe peggiorare tutto. Non conosco gli gnatologi della Sua zona. Mi spiace non poterLa aiutare. Di solito comunque un bite dura di più di qualche mese.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum