Utente 311XXX
Carissimo dott sono disperata perche nessuno riesce a risolvere il mio problema.
Ho fatto visita gnatologo e mi ha trovato mancata escursione mandibolare
destra -70% sin-30% mi ha mandato dal mio dentista di fiducia che ha sistemato anche una malocclusione .
Lo gnatologo che ha fatto questa diagnosi è andato in ferie e io mi sono dovuta rivolgere ad un nouvo dentista gnatologo che mi ha fatto un byte che serve solo a far galleggiare la mia mandibola e alleviare un po il dolore .
Ora questo byte appoggia su un ponte purtroppo non troppo stabile nella arcata inferiore la sua proposta odierna (visto la mia bocca molto compromessa ) è di togliere tutti i pochi denti che mi sono rimasti e fare una protesi .
Io Le chiedevo questo puo rimettere in asse la mia mandibola?
Di solito non è meglio evitare lavori troppo invasivi con la mandibola in questo stato?
Non ci capisco piu niente soffro molto e non le dico la paura di rimanere in queste condizioni.
L'arcata superiore consiste in un ponte con 3 perni endossei cementato che mi è stato fatto 13 anni fa.
Vista la sua esperienza le chiedo un consiglio che per me è molto importante la
prego cosa devo fare?
Ringraziandola anticipatamente la saluto ,e resto in attesa.
maria grazia

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, bisogna anzitutto capire il motivo della "mancata escursione mandibolare destra -70% sin-30%: non mi dice quale diagnosi abbia fatto lo gnatologo, né perché non abbia egli stesso provveduto alla terapia.
Come è insorto il problema? da quanto tempo? Che significa " ha sistemato anche una malocclusione"?
Senza sciogliere prima questi quesiti " togliere tutti i pochi denti che mi sono rimasti e fare una protesi "mi sembrerebbe un'avventura molto rischiosa: il suo dentista ha detto che dopo il suo " destra -70% sin-30%" miglioreranno?
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 311XXX

Caro dot.Bernkopf,
La ringrazio tanto per la sua celere risposta.
Lo gnatologo non mi ha spiegato il motivao ne ha indicato nel referto la ragione della mia mancata escursione mandibolare.Il problema sembra che sia insorto da un anno perche e stato confuso con un problema al setto nasale e turbinati operati entrambi.Sempre lo gnatologo dice che soffro di DCCM e il bite che porto ha annullato i dolori al collo spalle e braccia,ma naso mandibola e orecchie continuano a farmi male con strappi muscolari.Sono da sempre stata una bruxista ed ho il morso incrociato.Il nuovo dentista gnatologo ipotizza anche un inquinamento di metalli pesanti dato dall'impianto in generale visto che vi è la presenza di molto metallo di dubbia provenienza. Ad oggi secondo il dentista la malocclusione non cè più perche ha provveduto a rialzare alcuni denti ma rimane la mancata escursione.
Grazie tante e cordiali saluti
Maria Grazia

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, le premetto che via rete è ben difficile potersi pronunciare , vista la complessità dei sintomi descritti, e anche qualche contraddizxione che emerge:
"Lo gnatologo non mi ha spiegato il motivo, nè ha indicato nel referto la ragione della mia mancata escursione mandibolare" : se non si gfa diagnosi , come si imposta una terapia?
"Sono da sempre stata una bruxista ed ho il morso incrociato" , eppure "Ad oggi secondo il dentista la malocclusione non c'è più perchè ha provveduto a rialzare alcuni denti" : e il morso crociato che fine ha fatto?
Comunque dire "bite" é come dire "pillola" : rappresenta un trattamento assolutamente individuale (diffido dei preconfezionati che si vendono in farmacia), e consiste nella configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista che lo prescrive e realizza.
Se il caso presenta le indicazioni e se la conformazione del bite é adatta, gli effetti sono solitamente abbastanza rapidi (parlerei di mesi), a meno di importanti aspetti aggravanti, che spesso sono l'esito del lungo perdurare del problema.
Mi farebbe piacere sapere che tipo di bite lei porta, con quale diagnosi e con quale obiettivo terapeutico le é stato prescritto , se le é stato prescritto e realizzato da un dentista-gnatologo veramente esperto in problemi cranio-mandibolari e per quanto tempo le é stato detto di portarlo.
Infine, se permane la mancata escursione, sarebbe forse il caso di prevedere una Risonanza Magnetica delle due ATM, ma forse è anche il caso di chiedere una seconda opinione ad altro gnatologo.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com