Utente 388XXX
Salve, da qualche anno soffro di un disturbo alla mandibola che nn mi permette di aprire la bocca completamente. La cosa mi provoca fastidi continui (come di affaticamento) e, saltuariamente, dolori particolarmente concentrati all'articolazione destra. In questi anni ho già sentito il parere di vari specialisti ma l'unica soluzione propostami fu quella del bite notturno che a dir la verità poco ha risolto. Poiché il tutto è partito da uno sbadiglio che mi ha portato ad avere crampi a tutti i muscoli interessati, soprattutto dalla tempia al mento, la cosa non sembra riguardare l'apparato osseo, quanto piuttosto quello muscolare. Informandomi ho scoperto che la gnatologia sembra essere specializzata in questo tipo di problemi e mi chiedevo se potessimo trovare insieme una soluzione. Nel frattempo vi ringrazio, Ilaria.

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente come ha detto lei, la gnatologia è quella branca dell'odontoiatria che si occupa delle problematiche dell'articolazione temporo mandibolare. Dire bite di per se vuol dir poco, il bite è uno strumento diagnostico/terapeutico che dev'esser realizzato sulla base di un ragionamento che non può esulare da uno scrupoloso esame clinico e da eventuali accertamenti strumentali che solo lo specialista che la visiterà potrà indicarle e prescriverle.
Se un bite non funziona vuol dire forse che la sua realizzazione è stata frutto di un ragionamento quanto meno rivedibile in alcuni punti. Inoltre la terapia gnatologica non si fa solo ed esclusivamente con il bite. Può esser utile dell'altro.
Non tutti i dentisti si occupano di gnatologia.
Ne cerchi uno, può attingere anche dall'elenco degli iscritti al nostro sito dove troverà di certo dei validi professionisti che si occupano della disciplina:
https://www.medicitalia.it/specialisti/gnatologia-clinica

Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente 388XXX

La ringrazio per la celere risposta, spero di risolvere al più presto il problema.
Saluti
Ilaria