Utente 217XXX

Salve, sono una 56enne. Da vari mesi soffro di dolori al collo e agli occipiti e centro del cranio, che non passano con gli antinfiammatori. Ho fatto una risonanza magnetica cervicale: una lieve disco-artrosi e varie protusioni, ma il medico ha detto nulla di grave e mi ha prescritto GABAPENTIN da 100 mg tre volte al giorno. A parte che il dolore non passa, anzi sembra aumentare, questo medicinale mi dà problemi: sonnolenza, mancanza di forze a braccia e gambe e non riesco a concentrarmi. I dolori sono molto forti, specialmente con la testa sul cuscino. Più di un anno fa, ho impiantato due denti arcata inferiore, a sinistra tutto bene ma a destra non l'ho mai sopportato, fino a farmelo togliere. Al suo posto c'è un tappino di metallo. Da allora muovo di continuo la mandibola e la lingua come un tic, può derivare anche da quello?
Sperando in una risposta, vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008

Gentile Paziente, poiché questo problema perdura , le suggerirei di non trascurare un'ipotesi che spesso non viene presa in considerazione: il ruolo che nell'insorgenza della cefalea può essere sostenuto dalla malocclusione dentaria e dalla scorretta postura della mandibola. Infatti, sia in funzioni normali (deglutizione, masticazione) che patologiche (digrignamento, serramento) la mandibola, trascinata dai muscoli elevatori, ha la tendenza ad avvicinarsi alla mascella facendo perno sul condilo e fermandosi solo quando le arcate dentarie antagoniste entrano in contatto fra loro. Ma se questo contatto avviene per qualunque ragione (scheletrica, dentale, iatrogena, ecc.) in una posizione scorretta (morso profondo, deviato, retruso) ecco che, per un periodo di ore/giorno incredibilmente alto, indipendentemente dalla volontà o dallo stato di sonno o veglia, i muscoli masticatori risultano contratti, e predispongono all'insorgenza della cefalea.

Su una situazione strutturale predisposta o già compromesso giocano un ruolo importantissimo le condizioni psicofisiche del paziente : qualunque causa di stress (non solo psichico, ma anche ormonale legato al ciclo, termico legato al clima, alimentare, ecc.) oltre ad abbassare la soglia del dolore, trova nella bocca un organo bersaglio particolarmente recettivo: nello stress si stringono le mascelle e si bruxa di più , per cui qualunque problema che può trovare nella bocca una sua causa, dallo stress viene enfatizzato.
Infine, accade spesso che una malocclusione , specialmente se caratterizzata da un overbite (Morso Profondo) comporti degli atteggiamenti posturali compensatori, che possono creare problemi alla colonna.

Se così fosse nel suo caso, le suggerirei di consultare anche un dentista esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM)e in posturologia : non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità.
Le suggerirei anche di dare un'occhiata, agli articoli linkati : forse potrà riconoscervi qualche somiglianza con il suo caso.
Cordiali saluti ed auguri.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com