Utente 388XXX

Buongiorno a tutti
MI chiamo Giacomo ho 25 anni,
e da molto tempo che mi fanno girare come un trottola da un ospedale all'altro.

Mi ero rivolto a un odontoriatra circa 3 anni fa perchè sentivo un click è un dolore articolare alla mandibola,
decise di mettermi un apparacchio per un anno è mezzo per migliorare il morso.
Ciò che non mi aveva detto e che ho una latero deviazione di tipo scheletrico, da quello che vedo io nelle raidiografie e la senzazione personale è che ho una lato più corto dell'altro quindi uno più su e uno più giù leggermente curvato all'interno.

Ora da quando ho tolto l'apparecchio la situazione è peggiorata sempre di più, fino a portare un appiattimento del condilio mandibolare(detto dal radiologo) e lo schiacciamento di 3 vertebre cervicali. sinusiti varie, edema nel viso, aptosi palpebrale e dolori insopportabili. sono da un mese e più a letto con 3 accessi al pronto in codice giallo mi è stata cambiata la cura più volte sono passato da anti infiammatori a cortisone e morfina, fino ad arrivare al tegretol 3 volte a dì tutto senza successo.
Mi è stata diagnosticata cefalea a grappolo, poi trigemino per colpa di questa latero deviazione.
La celiegina sulla torta è stata al reparto maxillo facciale i dottori si guardavano intorno si consultavano con studenti mentre io ero agonizzante dal dolore e dicevano "cosa facciamo?" e dopo qualcuno ne è uscito ma si facciamo un infilitrazione dell'articolazione!
dicendomi non so che fare con te! non mi hanno detto che cosa ho, continuano a cambiarmi terapie senza soluzioni!
Continuano a farmi fare radiografie e tutto il resto non so per cosa, quando il problema diagnosticato da un mio amico ortodoriatra è una latero deviazione scheletrica. dove ho la branca più corta ho dolore ho edema, ho problemi ad aprire.

Ho un mare di analisi radiografie risonanze. Ho perso le speranze e sono stanco.
sarei felice di sentire altri pareri o qualcuno che mi apre una strada per trovare una soluzione

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile capire senza rx se la sua Laterodeviazione sia accompagnata ad una 3a classe scheletrica,in cui è presente generalmente un cross bite da deficit trasversale del mascellare superiore e pertanto,nella sua evoluzione,
la mandibola devia da un lato per "masticare meglio".Per cui durante l'accrescimento passiamo da una deviazione funzionale ad una laterognazia vera o propria.Oppure potrebbe avere una masticazione "unilaterale" con deviazione "forzata" da precontatti: radiograficamente di base il lato lavorante ha un corpo più tozzo e corto mentre il lato bilanciante è più lungo e slanciato: è il risultato di forze diverse che agiscono nei due emilati mandibolari in caso di prolungata funzione masticatoria unilaterale.
Oppure potremmo trovarci di fronte ad una ipercondilia,cioè ad una crescita anomala di un condilo,che altera la simmetria mandibolare.
Per una diagnosi differenziale occorrono
una serie di rx che spero le abbiano fatto.
Comunque la alterata cinematica mandibolare induce una serie di ripercussioni sull'articolazione temporo mandibolare con click-rumori da incoordinazione condilo-meniscale,dolori articolari-muscolari,cefalea ,cervicalgia,vertigini,acufeni,problemi posturali.
Le consiglio di rivolgersi ad uno Gnatologo esperto per una diagnosi corretta ed un congruo trattamento,ancorché prendere in considerazione eventuali trattamenti irreversibili come la chirurgia.

Le invio dei link,se ha domande chieda

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/439-gnatologo-costui.html



https://www.medicitalia.it/blog/gnatologia-clinica/1010-asimmetria-mandibolare.html


Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 388XXX

Grazie mille per la sua pronta risposta,
sono in possesso di rx mandibolari fatte privatamente, tomografia del cranio e mandibola, da quello che posso capirne io guardandole, c'è una branca più lunga dell'altra.
Preciso non sono un dottore!
Sto prendendo in considerazione l'intervento, ma non so dove sbattere la testa, se magari ha qualche suggerimento per un chirurgo bravo.
Ho visto che molti caricano rx, foto non so come fare a farle visionare qui.

Buona serata, grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Lasci perdere la Chirurgia ,deve prima risolvere i sintomi disfunzionali.
Cerchi un Gnatologo esperto dalle sue parti.Puo 'anche vedere sul sito MI+ alla voce Gnatologi.
Purtroppo mi è vietato farle nomi.
Così pure non si possono postare immagini.
Spero che leggendo i link si sia fatto delle
idee chiare.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia