Utente 346XXX
Buonasera Gentili Dottori, sono un ragazzo di 32 anni e da circa tre mesi sto vivendo un periodo davvero molto nero. Vi spiego in sintesi: ho cominciato ad avere per circa 2 mesi un continuo susseguirsi di mal di gola e orecchie (andavano e venivano una settimana sì e una no circa). Nell'ultimo mese si sono aggiunte anche una stanchezza anomala, debolezza e lievi vertigini che condizionano molto il mio lavoro (insegnante). quando spiego per più ore consecutive sento come un senso di costrizione al collo (dove abbiamo i linfonodi) che si riflette anche alle orecchie (con fitte che durano solo un attimo o pulsando). Ho (sempre da circa un mese) anche un continuo bisogno di schiarire la gola poichè continua a scendermi catarro dal naso alla gola stessa.
Ho scritto in questa sezione perchè una mattina questa settimana mi sono svegliato con la bocca (dove si legano mascella e mandibola) abbastanza indolenzita e questo sintomo mi ha dato molto da pensare perchè mi sono reso conto che durante il giorno tendo molto a stringere continuamente e "involontariamente" i denti (non so se definirlo con certezza bruxismo) per pochi attimi ma in continuazione. Oltre a ciò, in alcuni momenti sento anche un senso di oppressione al viso (tempie, nuca, occhi e a volte denti), nonchè fitte dentro gli occhi come se qualcosa premesse i bulbi oculari dal di sopra e al cranio. Sto vivendo un periodo estremamente stressante a lavoro e questa situazione sicuramente non gioca a mio favore: ci ho rimesso anche dal punto di vista emotivo in quanto mi sento davvero molto giù di morale non capendo cosa mi possa star succedendo e questo numero non esiguo di sintomi che ho elencato mi spaventa molto. Ho fatto 20 giorni fa una visita orl e l'otorino mi ha anche ispezionato con lo strumento a fibre ottiche dal naso alla gola riscontrando solo abbonda te produzione di muco nel naso verso la gola.
Dalle analisi risulta solo un valore TAS a 343 ma ves a 2 e fattore reumatoide

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
....." Ho scritto in questa sezione perchè una mattina questa settimana mi sono svegliato con la bocca (dove si legano mascella e mandibola) abbastanza indolenzita e questo sintomo mi ha dato molto da pensare perchè mi sono reso conto che durante il giorno tendo molto a stringere continuamente e "involontariamente" i denti (non so se definirlo con certezza bruxismo) ......


Salve,
ho riportato questo passaggio della sua storia,perche' potrebbe far ipotizzare un disturbo temporo-mandibolare ,in particolare il serramento.
Le invio dei link informativi,veda se si riconosce negli altri sintomi riportati

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html


https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html

Altri sintomi,apparentemente inspiegabili ma che potrebbero far parte di quello che viene definito "disturbo somatoforme",richiedono un approccio combinato tra infettivologo,otorino,neurologo ,a cui eventualmente fare riferimento.



Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 346XXX

Gentile Dottor De Socio,
prima di tutto la ringrazio per la risposta praticamente tempestiva!
Ho letto gli articoli che ha linkato: sì, credo che il fatto di serrare continuamente i denti (anche stamattina mi sono svegliato con questo senso di affaticamento all'attaccatura mascella-mandibola) abbia a che fare con lo stato di salute che le descrivevo.
La cosa che mi continua però a dare preoccupazione è la presenza di (un po' troppi) sintomi "all'apparenza" non legati ai denti come il mal di orecchie o le fitte al (credo) timpano, il mal di gola che cambia posizione ogni volta e la continua produzione di muco nel naso, le fitte alla testa e la sensazione di leggere vertigini/mancanza di forze.
Oggi pomeriggio prenderò appuntamento con l'otorino che mi ha visto 20 giorni fa per farmi rivisitare e chiedere consigli, però vorrei anche un vostro parere, se possibile, su questa (secondo me) ampia sintomatologia.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Deve interpellare anche gli altri specialisti,ad esempio la "sindrome da fatica cronica " puo' essere gestita dall'infettivologo, per una eventuale "cefalea primaria" utile il neurologo......Chiaramente dovra' alla fine fare riferimento ad una unica figura professionale che tiri le eventuali somme
derivate dai consulti esperiti.
Saluti

Le allego un altro link informativo

https://www.medicitalia.it/minforma/medicine-non-convenzionali/361-cfs-sindrome-affaticamento-cronico.html
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 346XXX

Gentile Dottore.
Sono appena stato dal mio medico di base che mi ha prescritto un'ortopanoramica delle arcate dentarie e una teleradiografia del cranio per cefalometria ortodontica.
Essendo inoltre amico di una ragazza che fa assistente alla poltrona in uno studio dentistico presso il quale lavora uno gnatologo qualificato ho fatto in modo di prendere appuntamento con lo stesso per una visita "dal vivo" per capire se i problemi che manifesto siano riconducibili davvero a un'anomalia della struttura dentaria.
A suo avviso è un modo corretto di iniziare?
Mi permetto di spendere delle parole di ringraziamento per Lei e i suoi colleghi per la disponibilità che state dando con questi consulti on-line.
È pur vero che tramite posta elettronica non si possono fare diagnosi o ipotesi di nessun tipo, ma anche un semplice consiglio può in alcuni casi essere la chiave di volta per la risoluzione di un caso (chi lo sa, magari anche salvare una vita).

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
.....A suo avviso è un modo corretto di iniziare?.....
"Gnatologicamente" parlando potrebbero essere utili degli esami radiografici,anche se solitamente li prescrive,se strettamente necessario , lo Specialista al momento della visita e non il medico curante(ad esempio nella diagnosi di bruxismo non servono...)Comunque attendiamo cosa le dira' il Collega Gnatologo.
Cordiali Saluti


I ringraziamenti sono graditi....
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia