Utente 959XXX
Buongiorno, ho un momento di sconforto e non so in che direzione andare…
Premesse:
ho 41 anni, ho sempre avuto il click nell’aprire la mascella fin da piccola, che però non mi dava nessun malessere, più volte ho chiesto ai dentisti dove sono stata in cura ma nessuno ha mai approfondito la cosa… due tre volte l’anno mi bloccavo e non potevo aprire più di un dito la bocca ma nel giro di due tre giorni mi sbloccavo senza fare niente e tornava tutto regolare… lo scorso mese di aprile ho avuto uno scontro accidentale con il mio bimbo, io mi piegavo per raccogliere qualcosa in terra, lui si stava alzando e la sua testa ha sbattuto contro il lato sinistro della mia mascella ed ho avvertito quasi uno spostamento dell’articolazione e un dolore molto forte che però nel giro di qualche minuto si è dissolto… nei giorni seguenti non ho avuto disturbi, ma un mesetto dopo ho cominciato a bloccarmi nel senso che non riesco ad aprire più di un fito e mezzo la bocca e da allora sono rimasta così… so di aver sottovalutato la cosa ma i disagi non mi davano eccessivo disturbo , solo durante sbadigli, starnuti e chiaramente non ho più potuto mordere alcunchè di duro…pensavo passasse come le altre volte, ma in questi mesi sono stata a volte meglio a volte peggio ma non ho potuto più riaprire completamente la bocca.
Un mese fa quando il tempo era molto umido ho avuto dei dolori fissi come mal di denti e mal di orecchio sempre sul lato sinistro, e difficoltà anche nel parlare, avevo la sensazione proprio di mascella torta, il medico generico mi ha dato antinfiammatori che non hanno risolto e nemmeno alleviato il dolore, poi ultimamente sono stata meglio forse perchè il clima asciutto mi ha aiutato, quidni attualmente il dolore fisso è svanito, però ho sempre aperura limitata e i disagi connessi, ho contattatto pertanto la clinica gnatologica della mia città ma dal consulto avuto stamani non mi hanno dato nessuna speranza, secondo loro il problema è totalmente irreversibile, andava curato ai primi blocchi in gioventù che tutti hanno sottovalutato,....il bite e successive cure ortodonziche non servirebbero assoulamente a niente vista la situazione compromessa, e non mi hanno dato nessuna possibilità di cure alternative o ginnastica riabilitativa, ma solo la prospettiva futura di assumere antinffiammatori durante la stagione umida e che in futuro potrebbero arrivare anche problemi muscolari………….. so di aver fatto passare troppo tempo, ma non credevo chiaramente di arrivare a questo punto……pertanto dovrò convivere con questo problema per sempre…. Non c’è proprio niente che possa fare?

[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Prima di arrendersi proverei a sentire il parere di un altro gnatologo. Forse con particolari tecniche (e con l'aiuto di un fisiatra) potrebbe avere un aiuto e approcciare il problema in maniera diversa.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#2] dopo  
Utente 959XXX

grazie per la risposta, infatti sicuramente consulterò altri professionisti non ci credo che non si possa assolutamente rimediare, non dico di riaprire la bocca ma per lo meno di provare con ginnastica riabilitativa o quant'altro per poter evitare al massimo almeno i problemi futuri ... credo che la speranza in qualsiasi situazione non vada così preclusa anche solo per la morale del paziente...grazie tantissimo per la risposta..

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Ci faccia sapere
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum