Utente 209XXX
ho 30 anni e sono ossessionata dall'igiene (quello che tocco, quello che calpesto...). ad esempio ogni giorno per andare al lavoro faccio una strada molto sporca, dove spesso ci sono siringhe, macchie di sangue, preservativi. sto molto attenta a dove metto i piedi, ma quando vedo queste cose, anche se ci passo solo vicino, la sera non riesco a fare a meno di lavare tutti i vestiti, disinfettare le scarpe, lavarmi dalla testa ai piedi. solo per esserci passata vicino. non riesco a convincermi che se anche calpestassi queste cose non succederebbe niente. come posso fare a convincermi? se anche calpestassi del sangue non succederebbe niente giusto? lo stesso per un preservativo vero? grazie per i consigli che potrete darmi

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

c'è un detto che dice "di troppa igiene si muore"; naturalmente l'igiene non è mai troppa, sempre che non diventi un'ossessione.
Perché non diventi un'ossessione basti pensare che il contatto con i germi non è sempre dannoso, perché il nostro sistema immunitario sa reagire bene.
Se non fosse così, l'Umanità si sarebbe estinta da tempo.

Pensi, per esempio, a cosa succede quando uno di noi, che vive in Europa, va in un paese sottosviluppato; se si azzarda a bere acqua non di bottiglia, spesso va incontro a diarrea, mentre per gli abitanti del posto questo non succede. Perché questo? Perché gli abitanti del posto si sono ormai immunizzati a quei batteri, mentre noi no.

Non le sembri paradossale l'esempio che le ho fatto e non tragga frettolose conclusioni; sicuramente è molto meglio il nostro livello igienico, ma questo, a lungo andare, paradossalmente ci rende più esposti alle infezioni non appena, fuori dal nostro ambiente solito, incontriamo qualche germe per noi sconosciuto.

Desidero che sia chiaro il messaggio che voglio trasmetterle: continui pure con la sua abitudine di igiene, ma senza esagerare; per esempio, è buona norma togliersi le scarpe quando si entra in casa, per non portare sporco e batteri dappertutto, ma non esageri a disinfettarle ogni volta, è perfettamente inutile.
Se calpestasse del sangue cosa succederebbe? assolutamente nulla.
Se toccasse del sangue con le mani? basterebbe lavarsi le mani.
Piuttosto, bene fa a essere prudente, evitando di calpestare siringhe ed aghi, perché potrebbe pungersi e solo in questo caso vi sarebbe un rischio d'infezione.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it