Utente 288XXX
Salve, ho 37 anni, ho fatto il vaccino contro l’epatite b nel 1991 (a 16 anni), perchè mio padre aveva contratto questo virus. Ho recentemente accudito papà nel suo ultimo mese di vita, tra un ospedale e l’altro, noncurante di un eventuale contatto con il suo sangue. Ora che papà è morto, mi sto preoccupando per la mia salute e per quella di mia moglie (e di un eventuale figlio). Ho letto da qualche parte che il vaccino, anche se efficace, non lo è al 100% e non vi è certezza della sua durata (nel mio caso ho fatto il vaccino 22 anni fa). Crede sia il caso di verificare con un esame del sangue? Il mio medico curante si è rifiutato di prescrivermelo. Grazie molte

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Ha ragione lei,
stante il suo racconto
è corretto verificare dopo oltre 20 anni il pattern anticorpale.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it