Utente 315XXX
Questa sera ho aperto una confezione di prosciutto cotto in cubetti che mio marito ha acquistato al supermercato trovandola già piuttosto rigonfia. La data di scadenza si riferisce alle prossime tre settimane. Ho letto gli ingredienti che riportano la presenza di nitrito di sodio. Ne ho assaggiato un cubetto che non presentava alterazioni nè dell'odore, nè del sapore. Solo un attimo dopo mi ha assalita il timore del botulino. Adesso sono piuttosto terrorizzata dal timore del batterio e mi chiedo cosa mi possa succedere. E' possibile che vi sia stata contaminazione nonostante il nitrito e se questo non fosse, come mai un alimento confezionato in atmosfera protettiva si è gonfiato? Cosa devo fare?

[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato

28% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non sempre il " rigonfiamento " di questi tipi di confezioni è attribuibile a deterioramento degli alimenti in essi contenuti. Non sempre ,infatti sono a perfetta tenuta.
Tenga presente, se proprio non vuole buttare via il prosciutto, che procedendo ad una cottura degli alimenti a temperature superiori a sessanta °c per dieci o più minuti, si ottiene la distruzione della tossina botulinica ,che essendo di natura proteica, è termolabile.
cordiali saluti
Dr. piero alessandro casonato

[#2] dopo  
Utente 315XXX

Gentile Dr. Casonato,
la ringrazio per la risposta. Non ho avuto nessun problema, quindi credo di aver solo temuto il peggio, per fortuna. Comunque nel frattempo mi sono fatta una cultura in proposito.Grazie ancora per il servizio utile che offrite in questo sito e per il tempo che mettete a disposizione.