Utente 230XXX
Salve, ieri sera mi si è accidentalmente rotta una lampadina a basso consumo ed ho provveduto a svitarla e a raccogliere i cocci a meni nude, usando una scopa e una paletta e maneggiando comunque la lampadina senza guanti. Successivamente, un po' preoccupato per cio' che si sente dire sul mercurio, ho cercato alcune cose e se da un lato mi è sembrato di capire che il contenuto di mercurio è comunque basso, da un altro lato ho letto un qualcosa che mi ha un po' impensierito:ho letto infatti che il contatto con ferite aperte può provocare delle infezioni o, anche se raramente, addirittura degli emboli : questa seconda possibilità, anche se rara, mi preoccupa un pò perchè ho un piccolo taglio procuratomi la sera precedente, comunque non più sanguinante (veramente si tratta di una delle piccole lesioni che a volte mi procuro a causa del vizio di tirarmi le pellicine vicino alle unghie con i denti...a volte, come in questo caso, fino addirittura a farmi uscire del sangue...) ...ripeto, dunque, che da questa piccola lesione la sera prima mi era uscito un po' di sangue ma al momento dell'eventuale contatto col mercurio non era sanguinante, ma comunque ancora visibile e non ancora guarita ( è coome se mancasse qualche strato di pelle, visto che è più sensibile, diciamo cosi...')...vorrei sapere, conscio del fatto che forse sono troppo apprensivo e suggestionabile, è il caso di preoccuparsi ? Aggiungo che dopo il presunto contatto ho provveduto a sciacquare la piccola lesione con acqua abbondante sotto il rubinetto.
Mi scuso per l'astrusità del quesito e vi ringrazio per l'attenzione. un cordiale saluto

[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato

28% attività
0% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Il mercurio è tossico soprattutto per inalazione ed ingestione . Un eventuale breve contatto con una escoriazione ha scarso significato ai fini di provocare manifestazioni patologiche.
cordiali saluti.
Dr. piero alessandro casonato