Utente 772XXX
Buongiorno a tutti!
Ieri abbiamo riscontrato un intorpidimento improvviso dell'acqua della nostra piscina (di 40 m^3). Facendo qualche controllo abbiamo notato all'interno dello skimmer un pipistrello in stato di decomposizione. Abbiamo subito provveduto ad inserire in acqua cloro, alghicida e a regolarizzare il pH dell'acqua.
Il problema è che negli ultimi due giorni, quindi prima che ci accorgessimo della presenza di questo pipistrello, abbiamo fatto regolarmente dei bagni in piscina.
Volevo sapere se questo può provocare qualche infezione e se possiamo comunque continuare ad utilizzarla senza allarmarci più di tanto.

Grazie 1000

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,

a parte che forse il pipistrello è finito in acqua la notte e voi ve ne siete accorti il giorno successivo notando l'intorbidimento dell'acqua, c'è da dire che non penso corriate rischi. Il problema maggiore dei pipistrelli è la trasmissione della rabbia, naturalmente da vivi, con la saliva, come è successo, per esempio, in Sud America a persone che si sono avventurate in grotte dove erano presenti moltissimi di questi animali. Comunque segnalate il fatto alla ASL ambientale di zona che vi potrà dare ulteriori consigli.
Sicuramente, dopo avere provveduto ad idonea disinfezione, potrete continuare ad utilizzare la piscina che con questo caldo è benedetta
Un saluto

A. Baraldi