Utente 801XXX
Da un punto di vista precauzionale, può essere ritenuto
"a rischio" un rapporto vaginale con utilizzo di preservativo
nel quale la mancanza di una completa erezione provochi una
non perfetta aderenza del profilattico alla base del pene?

In particolare faccio riferimento ad una situazione in cui la
superficie (mucosa?)del prepuzio è del tutto coperta, ma la
superficie (cute?) della porzione più bassa dell'asta del pene
è in parte esposta ai fluidi vaginali in ragione della flaccidità
e quindi della perdita di tensione del preservativo che ne consegue.

Il termine "a rischio" è riferito a malattie sessualmente trasmissibili
ed in modo particolare ad HIV.

Attendo cortese risposta e
ringrazio per il servizio fornito gratuitamente.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non ritengo rientri in un comportamento a rischio in presenza di cute integra
Un saluto

A. Baraldi