Utente 366XXX
Salve, la mia domanda e' in merito ai metodi di analisi per la Ricerca degli anticorpi anti citomegalovirus

Ho fatto l'esame 2 mesi fa presso un laboratorio analisi che utilizzava il metodo EIA e i risultati erano:

ANTI CMV IgG: 0,1 (negativo)
ANTI CMV IgM: 0,1 (negativo

L'ho rifatto di recente presso un altro laboratorio che utilizzava il metodo
della chemiluminescenza ed i risultati erano sempre negativi ma i valori diversi (cosi' come i range di valori)

ANTI CMV IgG: 0,4 (negativo)
ANTI CMV IgM: 4 (negativo)

Questa differenza dipende proprio dalla diversa metodica e quindi posso
stare tranquilla oppure i diversi valori indicano che ho cmq avuto un contatto con
il virus e i valori stanno "salendo"??

Scusate la probabile stupidita' della domanda ma, essendo incinta,
ho ovviamente una gran paura di contrarre il virus.

Altre due domande infine, se posso:

secondo voi, i metodi sono entrambi validi ed affidabili o uno dei due e' preferibile?

E ogni quanto andrebbe ripetuto il test (mensilmente o piu' a lungo)? Non ho purtroppo trovato informazioni sui tempi di incubazione del virus stesso.

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Renato Santoro

24% attività
0% attualità
0% socialità
SALERNO (SA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2003
Le due metodiche sono diverse (meglio ELISA), ovvio quindi che i valori di riferimento siano diversi (negativi entrambi i test comunque). Può essere utile una valutazione periodica con anti CMV (elisa): può fare riferimento al suo ginecologo. Cordiali saluti. Dr Renato Santoro

[#2] dopo  
Utente 366XXX

Salve,
grazie per la risposta.
Non ho pero' compreso quale e' il metodo ELISA.
EIA o la chemiluminescenza?

Quanto alla valutazione periodica anti-CMV, mi e' stato consigliato ogni 40 gg.


Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Renato Santoro

24% attività
0% attualità
0% socialità
SALERNO (SA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2003
EIA=ELISA. Saluti. Dr Renato Santoro