Utente 606XXX
Gentili Medici,

ho 31 anni e sono alla 17a settimana di gravidanza. Non ho contratto la rosolia e pertanto all'età di circa 12 anni mi sono vaccinata. Ho controllato i valori di anticorpi a inizio gravidanza e questi i risultati:
IgM = negative
IgG = 6 IU (positivo se maggiore di 5)
Il mio ginecologo ha ritenuto non necessario fare alcun altro tipo di esame, ma ho letto che alcuni laboratori considerano un valore di 6 come indice di bassa o dubbia immunizzazione.
Vorrei quindi sapere se è il caso di far esami più approfonditi. Ad ogni modo, anche se risultasse una scarsa o assente immunizzazione, è possibile fare qualcosa a gravidanza iniziata (tipo ripetere la vaccinazione)?

Grazie per la vostra attenzione.

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente l'immunità conseguita con il vaccino è molto diversa da quella naturale. Nelle malattie naturali si ha una risposta anticorpale tutto o nulla, con alti livelli di IgG, nelle vaccinazioni le risposte immuni sono molto variabili, anche minime. Se il range del laboratorio considera immunizante quel livello anticorpale stia serena. Il vaccino non solo non è proponibile in gravidanza , ma deve essere fatto almeno sei mesi prima di un eventuale concepimento.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 606XXX

Grazie mille per la Sua utilissima consulenza.