Utente 167XXX
Buon giorno,chiedo delucidazioni in merito la mia situazione.
Io ho avuto la sifilide due anni fa e dopo una pesante cura di iniezioni di penicillina son guarito (vdrl negativo, ma fta abs ++-- e thph ++--). Il mio dermatologo-venereologo dopo un consulto recente ha assicurato la guarigione !
Il problema non e' questo, io vorrei partecipare ad un corso di formazione per operatore socio sanitario e sono obbligatorie le visite mediche e gli esami del sangue.
La mia domanda e' questa ho probabilita' di essere scartato alle visite mediche visto il mio problema? Inoltre in caso di concorsi pubblici presso ospedali,la mia vecchia infezione puo' pregiudicarmi anche l' esclusione dai concorsi??
Grazie a chi prendera' in carico queste mie richieste (per me fondamentali per il mio futuro).

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

assolutamente il fatto di avere contratto la sifilide, dato che si è curato ed è stato dichiarato guarito, non pregiudica alcun lavoro a contatto con il paziente.
Dagli esami risulterà la cosiddetta "cicatrice sierologica", che starà ad indicare soltanto che l'infezione è pregressa.

La stessa sifilide in fase attiva è una malattia contagiosa solo per via sessuale o per scambio di sangue o di aghi e siringhe usate e non si contrae con i comuni rapporti interpersonali, sociali e lavorativi.

Buona serata.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it