Utente 235XXX
Sono un donatore di sangue ed emocomponenti abituale, con frequenza di 2-3 mesi. Dopo l'ultima donazione, avvenuta a fine novembre scorso, sono stato richiamato in ospedale per dei controlli. Fra l'arrivo del richiamo e le feste natalizie, sono andato in ospedale solo venerdì scorso ed ho ricevuto la notizia di una sospetta positività all'Hiv. Mi hanno anche detto che, però la verifica con il test RIBA è risultato negativo. Mi hanno fatto fare altre analisi ed oggi, risulto anchora positivo (si parla di valori = 1,40). Stanno però aspettando di nuovo le analisi del RIBA.
Vi chiedo un po' di informazioni circa i comportamenti che devo attuare, restando veramente sbalordito da questi analisi perchè non ho comportamenti sessuali a rischio. Non ho rapporti sessuali con altre donne all'infuori di mia moglie, la quale è ampiamente controllata. Non ho subito alcuna ferita, puntura, niente all'infuori delle donazioni. Da settembre (penultima donazione senza nessun problema) a novembre (ultima) non è successo assolutamente niente. Cosa sta succedendo? Ho 3 figli, posso trasmettere qualcosa? E con la moglie come mi devo comportare? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Chieda di fare il test antigenico di tipo NAT o PCR più sensibile; potrebbe trattarsi di falsa positività al test che si ha con un meccanismo crociato per presenza di molecole simili al virus ma non HIV
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 235XXX

Innanzitutto grazie. Ora stanno rifacendo il RIBA, volevo sapere:
1) Se nuovamente il RIBA risultasse negativo, come mai ho avuto 2 positività?
2) A prescindere dal risultato del RIBA, al quale seguirà una mia richiesta del test NAT o PCR:
a) quali devono essere i miei comportamenti in famiglia?
b) Posso trasmettere la malattia?
c) Io, eventuialmente sarei donatore sano ma potrei ammalare un altro?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
1) Le due positività potrebbero essere false positività coem detto in precedenza

2)

a) normali comportamenti

b) se lei fosse sieropositivo può trasmettere il virus, ma non essendoci stati , in passato, comportamenti a rischio, non credo a questa possibilità

c) il discorso di donatore sano non vale per HIV ; se un soggetto è sieropositivo può trasmettere il virus
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 235XXX

Grazie dottor Baraldi.
La riscrivo perchè dopo aver ricevuto il risultato del 2° RIBA (negativo) mi sono rivolto ad uno specialista che è rimasto in sospensione di fronte ai risultati. Mi ha comunicato che quasi certamente è un falso-positivo ma che resta il dubbio della doppia positività iniziale. Per questo motivo, a seguito della mia richiesta di approfondire le cause, mi ha prescritto altre analisi dopo un periodo di assenza di cure farmacologiche.
Vi segnalo le positività: Virus Citomegalico: Anticorpi IgC 1,1 (valore maggiore allo 0,6); Virus Epstein Barr (Mononucleosi) Anticorpi IgC per Antigene VCA 462 (su un massimo di 20). Tuuti gli altri valori assenti o nella norma.
Il valore di questi anticorpo mi sembra molto alto: 462 su 20!
Nell'attesa di un nuovo consulto specialistico e comunicandovi che non ho alcun sintomo (solo una leggera debolezza), vi chiedo: sono o possono essere collegate queste analisi a quelle dell'HiV. E' un altro falso-positivo questo esame sulla mononucleosi?
In ultima analisi: che cosa ho?

Grazie di nuovo per la disponibilità.

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ritengo che abbia scritto male : gli anticorpi sono del tipo Ig G e non C. Non ha proprio nulla , soltanto in passato abbastanza recente ha contratto la mononucleosi, anche in via inapparente, e mantiene gli anticorpi Ig G . Non vedo collegamenti di alcun tipo con HIV; ritengo si sia trattato di falsa positività
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 235XXX

Rispondo solo ora perchè ho dovuto attendere tutti questi mesi per effettuare altri esami in centri diversi dai primi.
Vi scrivo per comunicarvi che al 3° tentativo i risultati degli esami risultano negativi (finalmente) a primo colpo (senza fare il RIBA).
Con l'infettologo siamo rimasti che si trattava di 2 falsi negativi per i quali non si capiscono le ragioni (abbiamo anche indagati in quel senso senza alcun risultato).
Grazie