Utente 239XXX
Buongiorno professore, ho 38 anni e sono portatore asintomatico di epatite b dal 2002, il 27/01/2012 ho ritirato gli esami che sono i seguenti: gpt=51 got=35 gamma-gt=167 colesterolo totale=222 hbv dna in pcr=3978 ul/ml HBeAg=NEGATIVO AntiHBsAg=NEGATIVO AntiHBsAg titolo=0.0 Anti HBeAg=positivo AntiHBcAg=positivo HBsAg=positivo. L' ecografia all' addome superiore rileva il fegato un po' grasso.
E' vero che ho solo l'antigene di superficie del virus (HBsAg) positivo, invece nei confronti degli altri antigeni interni del virus (HBeAg e ABcAg), ho formato gli anticorpi? Se e' vero potrebbe essere un vantaggio per me? Per 10 anni cioe' dal 2002, solo 2 volte la carica virale si e' alzata oltre il limite con transaminasi sempre nella norma! Cosa mi consiglia di fare? Esiste qualche prodotto naturale che aumenti le difese immunitarie? Ho sentito parlar bene della propoli senza alcool, In attesa di una vostra risposta, cordialmente la saluto con grande fiducia, rispetto ed ammirazione per quello che fa!

[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli

32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009


Gentile utente,
i valori delle transaminasi lievemente elevati e l'HBVDNA appena sopra la soglia delle 2000 copie rendono necessari ulteriori esami per accertare il grado di fibrosi del fegato quindi la necessità di intervenire con una terapia.
Premesso che le uniche terapie efficaci ed utilli per l'epatite B sono l'interferone e gli antivirali lascerei perdere gli immunostimolanti naturali.
L'ecografia ed il Fibroscan non sono utili per quantificare la fibrosi nell'epatite B .
La biopsia epatica è l'unico vero test efficace.
Prima di sottoporsi ad un esame bioptico però consiglierei di ripetere ogni mese per 5-6 mesi le transaminasi e per almeno due volte l'HBVDNA per confermare questi dati che ha riportato.

Cordiali Saluti
Dr. Roberto Chiavaroli