Utente 138XXX
buongiorno dottore...volevo chiederle un informazione...circa una settimana e mezza fa...ho avuto un rapporto orale non protetto con una persona di strada...il rapporto orale è stato subito...e non avevo lesione nei genitali..o fuoriuscite di sangue...in molte pagine su internet si dice che il rapporto orale non è a rischio...e quindi da una parte sono un po sicuro... ma le volevo chiedere..circa tre mesi fa..a causa d bruciori,,ho effettuato un tampone uretrale dove mi è stata riscontrata la infezione da clamidia...l'ho curata con un antibiotico..x 4 giorni...non ho piu avuto sintomi..ne bruciori...ora dopo questo rapporto orale,dopo circe 3 gg mi è venuto un forte mal di pancia con diarrea...non so se l'infezione da clamidia (anche se curata con antibiotico) puo essere un fattore di rischio....mi scusi l'eccessiva domanda.... se con la saliva a contatto del pene..ci si puo trasmettere l'hiv...quindi anche con il bacio ...se vi è un infezione alla bocca puo essere pericoloso...!?!? la clamidia puo essere anche in bocca vero?!?è possibile aver rischiato qualcosa..è utile fare il test...grazie...

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
i suoi sintomi potrebbero anche essere da stress, sia ben chiaro. Per il resto non si hanno mai rapporti occasionali (e, a maggior ragione mercenari) senza protezione. E' un gesto sconsiderato, anche se i rapporti orali sono un pò meno a rischio di quelli penetrativi.
Inoltre, se lei ha avuto la Chlamidia la ha prresa tramite un rapporto non protetto, per cui dovrebbe fare più attenzione.
Concludendo, non so chi le abbia dato la cura, ma 4 giorni per la terapia dui una Chlamidia sono ampiamente insufficienti, fanno passare sì i sintomi, ma potrebbero portare la cosa a cronicizzazione, con problemi connessi. Quindi, visita dermatologica con tamponi uretrali e ricerca Ab antiChlamidia e nuovo ciclo terapeutico, questa volta fatto come si deve,.


saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 138XXX

salve dottore...dopo la cura antibiotica per clamidia...la dottoressa m ha prescritto gli esami per il rilevamento anticorpi...ed è risultato negativo..per questo le avevo detto che l'avevo curata..(nn avevo piu sintomi,e nessun anticorpo)...per l'hiv invece devo effetturare qualche controllo? o il rapporto orale nn è considerato rischioso? in molti siti anche abbastanza importanti dicono,che se nn c'è una grande quantita di sangue nella bocca,e io ferite aperte e sanguinanti,la saliva non puo penetrare l'organismo.mi puo dare qualche spiegazione in piu?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Certo, come le ho detto la trasmissione per via orale è improbabile, ma non già impossibile. Poi, in queste cose mi sembra scriteriato contare i grammi o i cm o il numero di globuli rossi o la dimensione dei tagli. Bisogna adottare dei comportamenti di sano buonsenso.; e questi dicono che irapporti di cui sopra vanno protetti, senza se e senza ma.

Saluti
Luigi Mocci MD

[#4] dopo  
Utente 138XXX

certo dottore ha perfettamente ragione,quindi posso effettuare il test ad un mese,e considerarlo definitivo?

[#5] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Direi di sì per quanto attiene la Chlamidia. Se si parla di HIV o HCV direi che dopo il III mese dal momento potenzialmente a rischio

salutoni
Luigi Mocci MD

[#6] dopo  
Utente 138XXX

ok dottore...la ringrazio...ma lei consiglia quindi di rifare il test della clamidia anche se non erano presenti anticorpi!?!?!?

[#7] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Rispondevo semplicemente alla sua domanda. Ma comunque , visto che si tratta di un piccolo prelievo, rifarlo costerebbe poco.

Buon pomeriggio
Luigi Mocci MD