Utente 155XXX
Gentili dottori,
ho un dubbio atroce riguardo al periodo finestra. Avendo effettuato il prelievo esattamente 3 mesi dopo l'ultimo rapporto da me avuto (si trattava di una semplice fellatio da me ricevuta), ed essendo risultato negativo, vorrei chiedervi se posso considerarmi tranquillo. La dottoressa del laboratorio in cui sono andato (che fa parte dell'ASL della mia città), mi ha assicurato che dopo 3 mesi l'esito è sicuro al cento per cento. Poi però ho letto su internet che i mesi devono essere 6, e quindi inizio ad essere un po' confuso.
Sono ormai in astinenza totale da 9 mesi, e da allora non ho praticamente avuto sintomi di alcun tipo se non di tipo influenzale circa un mesetto fa.
Mi consigliate di ripetere il test o, come mi ha detto la dottoressa, posso stare tranquillo?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Massimo Scorretti

24% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
L'infezione da HIV è un'infezione che normalmente tarda ad essere diagnosticata per una discreta variabilità registrata nello sviluppo della formazione di anticorpi anti HIV prodotti dal nostro organismo e svelabili con le attuale metodiche di screening di laboratorio. Esiste un cosiddetto periodo finestra di circa 6-8 settimane dopo il contagio in cui gli anticorpi anti HIV potrebbero non sono presenti nel circolo ematico o non svelabili, tuttavia dopo 2 mesi dal contagio, gli anticorpi sono svelabili con le attuali metodiche di screening di laboratorio. Quindi dopo un eventuale contagio occorrerà eseguire il test dopo alcune settimane (6-8) per avere la certezza di non essere stato contaminato. Andranno effettuati test di conferma in caso di positività.
CORDIALI SALUTI
dott. Massimo Scorretti
Cardiologo Ematologo

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Dr. Scorretti grazie per la risposta.
Io ho effettuato il test esattamente 90 giorni dopo il rapporto a rischio (HIV, sifilide, epatite e HPV). Essendo risultato negativo in ciascuno dei quattro parametri quindi posso considerarlo definitivo, giusto?