Utente 456XXX
Buonasera sono Andrea, e vorrei presentami il mio problema

un anno fa ho avuto un RAPPORTO ORALE PASSIVO senza utilizzo del preservativo.
Inizialmene non ho dato peso alla cosa, ora non ricordo se successivamente a questo episodio ho iniziato ad avere delle prime macchie sul collo, di color rosa chiaro, appena accentuate non si vedono da lontano per capirci.

Il mio medico mi ha dato delle pastiglie e tali macchie se ne sono andata, successivamente mi si è presentato il problema di nuovo e sempre con le solite pastiglie apposto.

Ora pero a distanza di un anno dl rapporto a rischio mi son ricomparse le solite macchie sul collo, sempre della stessa forma delle precedenti (è questo che mi sembra strano) sempre sul collo negli stessi identici punti.
La mia dottoressa mi ha dato dello shampoo Nizoral e leggendo tra le indicazioni leggevo che si trattava di DERMATITE SEBORREICA.

Faccio 2 + 2 e leggo che potrebbe essere dovuto all'HIV? il mio ragionamento ha un senso? mi consigliate un test hiv?

Grazie dell'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Massimo Scorretti

24% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
L'infezione da HIV è un'infezione che normalmente tarda ad essere diagnosticata per una discreta variabilità registrata nello sviluppo della formazione di anticorpi anti HIV prodotti dal nostro organismo e svelabili con le attuale metodiche di screening di laboratorio. Esiste un cosiddetto periodo finestra di circa 6-8 settimane dopo il contagio in cui gli anticorpi anti HIV potrebbero non sono presenti nel circolo ematico o non svelabili, tuttavia dopo 2 mesi dal contagio, gli anticorpi sono svelabili con le attuali metodiche di screening di laboratorio. Quindi dopo un eventuale contagio occorrerà eseguire il test dopo alcune settimane (6-8) per avere la certezza di non essere stato contaminato. Andranno effettuati test di conferma in caso di positività.
CORDIALI SALUTI
dott. Massimo Scorretti
Cardiologo Ematologo

[#2] dopo  
Utente 456XXX

Chiedevo un consulto riguardo il mio caso, di tempo di finestra e tutto il resto ne sono a conoscenza...chiedevo se le mie sono futili preoccupazione o è consigliabile un test

[#3] dopo  
Dr. Massimo Scorretti

24% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Occorre distinguere se le sue preoccupazioni nascono dal timore di essersi contaggiato con l'HIV o se sono preoccupazioni generiche. In ordine al primo punto - contaggio da HIV - lei non dovrebbe nutrire timori in merito qualora una volta testata la sua integrità (tramite i test e le modalità di cui dice di essere a conoscenza) ed aver escluso di potersi essere ricontaggiato dopo aver effettuato il test e quindi sotto quel profilo deve stare tranquillo. Caso mai, invece, non avesse mai effettuato il test di screening per l'HIV, allora gli consiglio di effettuarlo e di scacciare via tutti i suoi timori.
CORDIALI SALUTI
dott. Massimo Scorretti
Cardiologo Ematologo

[#4] dopo  
Dr. Massimo Scorretti

24% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Occorre distinguere se le sue preoccupazioni nascono dal timore di essersi contaggiato con l'HIV o se sono preoccupazioni generiche. In ordine al primo punto - contaggio da HIV - lei non dovrebbe nutrire timori in merito qualora una volta testata la sua integrità (tramite i test e le modalità di cui dice di essere a conoscenza) ed aver escluso di potersi essere ricontaggiato dopo aver effettuato il test e quindi sotto quel profilo deve stare tranquillo. Caso mai, invece, non avesse mai effettuato il test di screening per l'HIV, allora gli consiglio di effettuarlo e di scacciare via tutti i suoi timori.
CORDIALI SALUTI
dott. Massimo Scorretti
Cardiologo Ematologo